Italia markets close in 5 hours 34 minutes
  • FTSE MIB

    25.234,71
    +148,16 (+0,59%)
     
  • Dow Jones

    35.058,52
    -85,79 (-0,24%)
     
  • Nasdaq

    14.660,58
    -180,14 (-1,21%)
     
  • Nikkei 225

    27.581,66
    -388,56 (-1,39%)
     
  • Petrolio

    72,35
    +0,70 (+0,98%)
     
  • BTC-EUR

    33.672,32
    +1.773,02 (+5,56%)
     
  • CMC Crypto 200

    934,74
    +58,50 (+6,68%)
     
  • Oro

    1.799,00
    -0,80 (-0,04%)
     
  • EUR/USD

    1,1820
    -0,0006 (-0,05%)
     
  • S&P 500

    4.401,46
    -20,84 (-0,47%)
     
  • HANG SENG

    25.473,88
    +387,45 (+1,54%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.091,80
    +26,97 (+0,66%)
     
  • EUR/GBP

    0,8515
    +0,0003 (+0,03%)
     
  • EUR/CHF

    1,0806
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • EUR/CAD

    1,4846
    -0,0045 (-0,30%)
     

Piazza Affari chiude positiva dopo Bce

·2 minuto per la lettura

I tassi di interesse resteranno ai livelli attuali, o più bassi, fino a quando l’inflazione non si stabilizzerà in quota 2%. Questo è il messaggio “dovish”, da colomba, emerso dal meeting della Bce di oggi, il primo da quando la guidance sull’inflazione è stata portata ad un “2% simmetrico”.

Confermato a 20 miliardi il Quantitative Easing, Lagarde ha fatto sapere che gli acquisti di titoli destinati a contrastare l’impatto della pandemia continueranno ad un ritmo accelerato e comunque fino a quando, ha spiegato la n.1, la crisi non sarà terminata.

A Piazza Affari, dove il Ftse Mib si è fermato a 24.805,21 punti (+0,53%), spiccano le performance delle aziende di pubblica utilità: Enel ha segnato un +1,88%, Hera un +1,79%, A2A ha guadagnato lo 0,91% e Terna lo 0,71%.

Bene anche i bancari, con il +1,77% di Bper Banca ed il +0,63% di Intesa Sanpaolo. Poco mossa Mediobanca (+0,04%), sempre al centro dell’attenzione dopo la notizia che Francesco Gaetano Caltagirone ha portato la quota al 5,055%, e rally per Banca Mps (+3,67%) grazie all’accordo preliminare con la Fondazione Monte dei Paschi di Siena.

L’intesa consente alla Banca, riporta una nota dell’istituto senese, “di ridurre le richieste risarcitorie per un ammontare pari a 3,8 miliardi, offrendo un contributo rilevante alla soluzione del principale elemento di incertezza che grava sul bilancio della Banca”.

Parità per Unipol (+0,07%), spinta nella prima parte dalla notizia che la holding delle Coop, Koru, si è portata al 3,093% del capitale, dal precedente 1%. Tra i titoli minori, Tinexta (+10,23%) ha capitalizzato l’offerta per l’acquisizione del 60% del capitale di CertEurope.

“CertEurope, con sede a Parigi, è una delle tre più grandi Certification Authority in Francia con un brand molto conosciuto, una market share pari a circa il 40% nel comparto dei certificati eIDAS”, si legge nel comunicato di Tinexta. “La società possiede le autorizzazioni e gli accreditamenti per l’emissione di tutte le tipologie di certificati richiesti dal mercato francese in conformità ai requisiti tecnici stabiliti dall'Agenzia nazionale per la sicurezza dei sistemi informatici (Anssi)”.

Dal fronte titoli di Stato, segno meno per lo spread Btp-Bund a 111 punti base. (In collaborazione con money.it).

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli