Italia markets closed
  • Dow Jones

    35.744,55
    +517,52 (+1,47%)
     
  • Nasdaq

    15.686,88
    +461,73 (+3,03%)
     
  • Nikkei 225

    28.455,60
    +528,23 (+1,89%)
     
  • EUR/USD

    1,1254
    -0,0033 (-0,29%)
     
  • BTC-EUR

    45.585,98
    +1.634,38 (+3,72%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.319,22
    -2,06 (-0,16%)
     
  • HANG SENG

    23.983,66
    +634,28 (+2,72%)
     
  • S&P 500

    4.686,50
    +94,83 (+2,07%)
     

Piazza Affari debole, pesano energetici e banche

·1 minuto per la lettura

Le notizie in arrivo dalla Cina spingono la prudenza sui listini europei. Chiusura di poco sotto la parità per le borse del Vecchio continente, sempre alle prese con la questione Evergrande, il titolo ha registrato un tonfo a due cifre dopo aver comunicato la mancata cessione del 50,1% del capitale di una delle sue controllate, e con i timori di un surriscaldamento dei prezzi che si potrebbe scontrare con un rallentamento dell’economia globale (stagflazione).

Due i settori che hanno penalizzato la performance odierna del Ftse Mib: gli energetici (-2,2% per il petrolio a 83,9 dollari il barile) ed i bancari. Tra i primi segnaliamo il -0,81% di Saipem, il -1,97% di Tenaris ed il -1,49% di Eni mentre tra i secondi BPER Banca ha lasciato sul campo l’1,44%, Intesa Sanpaolo ha perso lo 0,89% e Banco BPM è scesa dell’1,49%.

Meno 0,63% per UniCredit: secondo i rumor, la banca di Piazza Gae Aulenti avrebbe richiesto un aumento di capitale da 7 miliardi di euro per Monte dei Paschi (+1,21%). L’agenzia Fitch ha confermato la valutazione sulla solidità finanziaria dell’istituto guidato da Andrea Orcel con rating “stabile”.

Sul Ftse Mib, che ha chiuso la seduta in contrazione dello 0,21% a 26.525,15 punti, giornata di recuperi per l’accoppiata formata da DiaSorin e Recordati (+2.1 e +0,66 per cento) e per le aziende di pubblica utilità (+1,04% di Hera, +0,34% di Terna e +0,43% di A2A). Qualche presa di beneficio, dopo il rally di ieri, ha invece colpito Enel (-0,51%).

Invariato, a 104 punti base, lo spread Btp-Bund (in collaborazione con money.it)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli