Italia markets closed
  • FTSE MIB

    26.489,18
    +211,61 (+0,81%)
     
  • Dow Jones

    35.294,76
    +382,20 (+1,09%)
     
  • Nasdaq

    14.897,34
    +73,91 (+0,50%)
     
  • Nikkei 225

    29.068,63
    +517,70 (+1,81%)
     
  • Petrolio

    82,66
    +1,35 (+1,66%)
     
  • BTC-EUR

    52.428,39
    -1.499,33 (-2,78%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.464,06
    +57,32 (+4,07%)
     
  • Oro

    1.768,10
    -29,80 (-1,66%)
     
  • EUR/USD

    1,1606
    +0,0005 (+0,05%)
     
  • S&P 500

    4.471,37
    +33,11 (+0,75%)
     
  • HANG SENG

    25.330,96
    +368,37 (+1,48%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.182,91
    +33,85 (+0,82%)
     
  • EUR/GBP

    0,8437
    -0,0041 (-0,49%)
     
  • EUR/CHF

    1,0701
    -0,0007 (-0,06%)
     
  • EUR/CAD

    1,4344
    +0,0001 (+0,01%)
     

Piazza Affari debole, segno meno per le utilities

·1 minuto per la lettura

Partita positiva, l’ultima seduta del trimestre delle borse europee si è chiusa sotto la parità. Gli aggiustamenti di portafoglio in chiusura di Q3 non hanno permesso ai listini azionari di festeggiare l’accordo USA per evitare lo shutdown e quello per il nuovo maxi-piano infrastrutturale. A zavorrare il paniere delle blue chip milanese, il Ftse Mib ha chiuso la seduta con un -0,21% a 25.683,81 punti, sono state le performance di Telecom Italia (-1,85%), Enel (-2,09%), Terna (-1,29%) ed Hera (-0,59%).

Lettera anche su Nexi, Prysmian e Stellantis, scese rispettivamente del 2,88, dell’1,49 e dello 0,83 per cento. Nel comparto energetico segnaliamo il -0,51% di Saipem ed i rialzi dell’accoppiata formata da Eni e Tenaris (+1,39% e +1,81%). Tra i bancari, parità di UniCredit e chiusura positiva per Banco BPM (+0,44%) e Mediobanca (+1,02%).

Secondo quanto riportato dai giornali in edicola, BNP Paribas avrebbe prestato alla banca il 4,3% del capitale di Generali (-0,16%). Le azioni della compagnia triestina non hanno capitalizzato la notizia che Leonardo Del Vecchio con i nuovi acquisti è salito al 5,18% del capitale. Sul completo, rialzo a due cifre per Zucchi (+15,42%) dopo i numeri del semestre. (in collaborazione con money.it)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli