Italia markets close in 2 hours 48 minutes
  • FTSE MIB

    25.432,36
    -84,10 (-0,33%)
     
  • Dow Jones

    35.084,53
    +153,60 (+0,44%)
     
  • Nasdaq

    14.778,26
    +15,68 (+0,11%)
     
  • Nikkei 225

    27.283,59
    -498,83 (-1,80%)
     
  • Petrolio

    73,47
    -0,15 (-0,20%)
     
  • BTC-EUR

    32.714,22
    -896,08 (-2,67%)
     
  • CMC Crypto 200

    923,48
    -6,88 (-0,74%)
     
  • Oro

    1.832,10
    -3,70 (-0,20%)
     
  • EUR/USD

    1,1892
    -0,0004 (-0,04%)
     
  • S&P 500

    4.419,15
    +18,51 (+0,42%)
     
  • HANG SENG

    25.961,03
    -354,29 (-1,35%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.094,35
    -22,42 (-0,54%)
     
  • EUR/GBP

    0,8514
    -0,0002 (-0,02%)
     
  • EUR/CHF

    1,0770
    +0,0004 (+0,04%)
     
  • EUR/CAD

    1,4783
    -0,0007 (-0,05%)
     

Piazza Affari e Borse europee previste deboli in avvio. I temi da seguire oggi

·1 minuto per la lettura

Le Borse europee, compresa Piazza Affari, sono attese poco sotto la parità in avvio di una seduta che si preannuncia ancora caratterizzata dall'incertezza e la prudenza di fronte all'andamento dell'inflazione e ai dati economici contrastati giunti della Cina. Durante la sua audizione davanti alla Commissione per i servizi finanziari della Camera dei Rappresentanti, Jerome Powell ha promesso un "forte sostegno" da parte della Fed per sostenere la ripresa economica, sottolineando che il recente aumento dei prezzi è stato fugace. Oggi Powell presenterà alla Camera il rapporto semestrale sulla politica monetaria. Un'altra area di preoccupazione è la crescita della Cina che ha visto il suo Prodotto interno lordo (Pil) rallentare al 7,9% anno su anno nel secondo trimestre, una cifra in al di sotto delle attese degli analisti che si aspettavano una crescita dell'8,1%. Trimestre su trimestre, tuttavia, il Pil cinese è cresciuto leggermente più delle previsioni per il periodo aprile-giugno (+1,3%) e le vendite al dettaglio sono aumentate del 12,1% a giugno contro l'11% del consenso dopo il 12,4% di maggio. Da monitorare infine, i dati in arrivo dagli Stati Uniti, tra cui spiccano le nuove richieste settimanali di sussidi alla disoccupazione e la produzione industriale. Attenzione anche alla pubblicazione del rapporto mensile sul mercato del petrolio da parte dell'Opec.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli