Italia Markets closed

Piazza Affari e Borse europee attese in calo in avvio, attenzione a Stm

Valeria Panigada

Piazza Affari e le Borse europee dovrebbero proseguire i recenti ribassi aprendo la seduta odierna in territorio negativo, in scia alla debolezza di Wall Street e dei listini asiatici. In primo piano rimangono i timori sul contagio del coronavirus. In Cina il bilancio delle vittime è salito: 17 i morti accertati, più di 540 i casi di persone infettate dal virus, anche in altri paesi, come gli Stati Uniti, il Giappone, la Corea del Sud, la Thailandia e Taiwan. L'Organizzazione Mondiale della Sanità ha rimandato la decisione di dichiarare o meno il coronavirus emergenza sanitaria globale. Intanto sui mercati torna l'avversione al rischio, in vista del Capodanno cinese che inizierà sabato 25 gennaio e che terrà chiusi i mercati cinesi per la durata dei festeggiamenti.

Dal fronte macro è giunto il dato sull'export giapponese, sceso per il 16esimo mese consecutivo. E' la fase di ribassi più lunga dal 2016. La giornata sarà movimentata poi dalla riunione della Banca centrale europea, la prima del 2020. Alle 13.45 la Bce annuncerà la sua decisione di politica monetaria a cui seguirà la conferenza stampa di Christine Lagarde. In programma anche la riunione della Norges Bank.

Guardando a Piazza Affari, permangono i timori politici, dopo l'improvviso cambio al vertice del M5S, con il passo indietro di Luigi Di Maio. Ieri l'indice Ftse Mib ha lasciato sul parterre lo 0,58% finendo a 23.706 punti e sottoperformando rispetto agli altri maggiori indici azionari europei. Il ministro dell'economia Roberto Gualtieri ha commentato la notizia, assicurando che in Italia non c'è nessuna crisi politica. Oggi Gualtieri e il presidente del Consiglio Giuseppe Conte interverranno al Forum. Gli operatori restano in attesa delle elezioni regionali di domenica prossima e di vedere se avranno o meno ripercussioni sull’esecutivo.

Tra i titoli, attenzione a Stmicroelectronics che questa mattina ha diffuso una trimestrale migliore delle attese e snocciolato le stime per il primo trimestre del 2020 superiori al previsto.