Italia Markets closed

Piazza Affari e Borse europee previste in rialzo in avvio

Valeria Panigada

La prima seduta della settimana e del mese di dicembre dovrebbe avviarsi con segno positivo per Piazza Affari e le principali Borse europee, in scia ai guadagni di Tokyo questa mattina che ha chiuso con un balzo dell'1%, snobbando l'indice Pmi manifatturiero del Giappone, che a novembre si è confermato in fase di contrazione. Gli investitori guardano invece alla sorpresa made in China, dove l'indice Pmi manifatturiero è tornato a novembre in fase di espansione, per la prima volta dal mese di aprile, riagguantando la soglia dei 50 punti. Reso noto anche l'indice manifatturiero della Cina stilato dal gruppo privato Caixin, che si è attestato a 51,8 punti, rispetto ai 51,5 punti attesi e in miglioramento, seppur soltanto di 0,1 punti, rispetto ai 51,7 punti di ottobre. Il valore è al record dal dicembre del 2016.

Dal fronte delle trattative Usa-Cina sul commercio, arrivano indiscrezioni secondo cui si troverebbero in una fase di stallo e l'accordo sulla Fase 1 potrebbe a questo punto essere raggiunto, nel migliore dei casi, alla fine dell'anno. Dalle indiscrezioni è emersa però anche la volontà di Trump di non imporre alla Cina alcuni dazi il cui lancio era stato pianificato proprio per il mese di dicembre.

La giornata sarà movimentata da diversi appuntamenti, tra cui spiccano l'indice Pmi manifatturiero di Italia, Spagna, Francia, Germania, Gran Bretagna e intera Eurozona. Nel tardo pomeriggio, a mercato chiuso, verranno diffuse le immatricolazioni auto in Italia. Si segnala inoltre che la neo-presidente della Bce, Christine Lagarde, terrà la sua prima audizione trimestrale davanti al Parlamento europeo.