Italia Markets closed

Piazza Affari e Borse europee previste aprire in rialzo

Valeria Panigada

Piazza Affari e le principali Borse europee dovrebbero aprire in deciso rialzo, dopo una prima parte di settimana debole a causa dei timori sul fronte commerciale Usa-Cina. Ieri l'indice Ftse Mib ha chiuso sostanzialmente sulla parità (+0,03%) a 22.736,52 punti. Il presidente americano Donald Trump ha messo in dubbio, durante una conferenza stampa a Londra, che un accordo commerciale con la Cina sia imminente, ammettendo che gli piacerebbe raggiungere una intesa dopo le elezioni presidenziali del 2020. Praticamente frantumate le speranze degli operatori che avevano scommesso sul raggiungimento imminente tra Washington e Pechino di una intesa almeno su una "Fase 1" di un accordo più ampio. I mercati ora temono che il prossimo 15 dicembre possano scattare nuovi dazi sui prodotti cinesi.

L'agenda macro di oggi prevede nel corso della mattina l'indice Pmi servizi di Spagna, Italia, Francia, Germania e intera Eurozona, dopo quello manifatturiero diffuso nei giorni scorsi. Nel pomeriggio dagli Stati Uniti giungeranno il corrispettivo Ism non manifatturiero e il sondaggio Adp sulla variazione degli occupati, che sarà una anticipazione dei dati sul mercato del lavoro americano che verranno diffusi venerdì. Si segnala anche la riunione dell'Eurogruppo.

In Italia l'attenzione del mercato è rivolta al dibattito politico sul tema Mes, il meccanismo che gestisce il fondo salva stati in Europa. Sulla questione oggi è prevista l'audizione alla Camera del Governatore della Banca d'Italia, Ignazio Visco. In Parlamento intanto prosegue l'esame della Manovra di bilancio.