Piazza Affari in cerca del riscatto: la cautela è d’obbligo

QUOTAZIONI CORRELATE

SimboloPrezzoVariazione
FTSEMIB.MI21.570,87+36,35
PQ.MI2,150,01
^FCHI4.425,65+19,99
STS.MI7,570,18

Partecipa all'incontro gratuito che si terrà Lunedì 11 Febbraio alle ore 18.00 dal titolo: LE GIUSTE MODALITÀ OPERATIVE PER UN TRADING PROFICUO, (è necessaria solo l'iscrizione). I temi affrontati saranno: Come Costruire un Piano di Trading, I principi annunciati da Dow, sono ancora attuali? Figure di Analisi Tecnica: come interpretarle e come tradarle. Figure di continuazione. Candele Giapponesi: definizione ed interpretazione. L'incontro verrà presieduto da Gerardo Murano, Chief Analyst, Analista Finanziario e Socio Ordinario SIAT. Link per iscrizione! La settimana si è conclusa con una seduta positiva per le Borse europee che dopo le vendite della vigilia hanno recuperato terreno, chiudendo gli scambi in rialzo. A rimanere più indietro degli altri è stato il Ftse100 che si è apprezzato dello 0,57%, mentre sono riusciti a fare meglio il Dax30 e il Cac40 (Parigi: ^FCHI - notizie) che hanno guadagnato rispettivamente lo 0,81% e l‘1,35%. Ad indossare la maglia rosa è stata Piazza Affari che ha visto il Ftse Mib (Milano: FTSEMIB.MI - notizie) terminare gli scambi a 16.630 punti, con un progresso dell‘1,4%, dopo aver toccato un massimo a 16.637 e un minimo a 16.378 punti. Malgrado il rialzo di venerdì scorso, la settimana si è conclusa con un bilancio negativo per l’indice delle blue chips che ha ceduto il 3,93% rispetto al close del venerdì precedente. Nel corso delle ultime sedute è proseguita la correzione partita dall’area dei 18.000 punti e l’indice ha sfondato anche la soglia dei 17.000 punti, scendendo a mettere sotto pressione l’area dei 16.400 punti. Nelle ultime tre giornate il Ftse Mib si è mosso tra questo livello e l’ostacolo dei 16.800 punti, senza riuscire ad esprimere una direzionalità precisa.

, A questo punto l’evoluzione delle prossime sedute dipende proprio dalla rottura di uno di questi due estremi, cui seguirà un movimento direzionale anche di una certa portata. Il trend del mercato è ancora rialzista, sebbene questa tendenza abbia subito una pesante battuta d’arresto, senza lasciare spazio per ora ad un’inversione, ma permane il rischio che ciò possa accadere nel breve. In caso di ulteriori spunti rialzisti, con il superamento di area 16.800 si assisterà ad un primo test dei 17.000 punti, oltrepassati i quali l’indice potrà continuare a recuperare terreno verso i 17.200/17.300 prima e in seguito in direzione dei 17.500 punti. Sarà solo con la violazione di quest’ultimo livello che si apriranno le porte ad un test dei massimi dell’anno in area 18.000, il raggiungimento dei quali però appare prematuro almeno per il momento. Fino a quando le quotazioni si manterranno al di sotto dei 16.800 punti, sarà reale il rischio di una nuova discesa verso i 16.400 punti. Con la violazione di questo livello si assisterà ad una prosecuzione della flessione verso i 16.200 e i 16.000 punti, la cui tenuta è essenziale per evitare approfondimenti ribassisti anche più pesanti. Per la prima seduta della prossima settimana segnaliamo che il mercato azionario giapponese rimarrà chiusa per la festività del National Foundation Day, mentre quello cinese rimarrà chiuso per la festività del Nuovo Anno Lunare. Sul fronte macro americano non si segnalano aggiornamenti di rilievo e l’unico evento in agenda è un discorso di Janet Yellen, vice presidente della Federal Reserve. In Europa avranno inizio nel pomeriggio, poco prima della chiusura dei listini, i lavori dell’Eurogruppo. In mattinata si guarderà alla Francia dove sarà diffuso il dato relativo alla produzione industriale di dicembre che dovrebbe mostrare una variazione negativa dello 0,2%, in peggioramento rispetto al rialzo dello 0,5% precedente.

, A Piazza Affari sarà da seguire Ansaldo STS (Milano: STS.MI - notizie) che presenterà i risultati preliminari dell’esercizo 2012 e allo stesso appuntamento sarà chiamato Piquadro (Milano: PQ.MI - notizie) tra i titoli a minore capitalizzazione. Ricordiamo che in avvio di settimana le azioni Marcolin (Milano: MCL.MI - notizie) saranno sospese dalle contrattazioni.

Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito


Cosa sta succedendo in Borsa

Nome Prezzo Var. % Ora
Ftse Mib 21.574,61 0,19% 14:57 CEST
Eurostoxx 50 3.150,81 0,37% 14:42 CEST
Ftse 100 6.612,47 0,43% 14:42 CEST
Dax 9.380,21 0,67% 14:42 CEST
Dow Jones 16.424,85 +1,00% 16 apr 22:31 CEST
Nikkei 225 14.417,53 0,00% 08:00 CEST

Ultime notizie dai mercati