Italia Markets close in 3 hrs 7 mins

Piazza Affari perde quota complice coronavirus, scatto di Juve e Telecom

Titta Ferraro

Tornano i timori da coronavirus e Piazza Affari ritraccia dai top dal 2008 toccati ieri. Il Ftse Mib cede in avvio lo 0,48% a quota 24.743 punti. L'ultimo aggiornamento giunto dalla Cina ha rilevato 242 nuovi decessi e 14.840 nuovi casi. Il totale di nuovi casi confermati ha segnato un aumento di 10 volte rispetto a ieri e il numero dei morti in un solo giorno è il maggiore da quando l'epidemia è scoppiata a dicembre. Il Comitato sanitario provinciale di Hubei ha cambiato i criteri diagnostici.

Sul parterre di Piazza Affari cali marcati per Saipem (-1,43%) e Unicredit (-1%). Viaggia in forte rialzo invece il titolo Juventus (+2,37%) in scia all'estensione della partnership con Allianz. E' stata pattuita l’estensione del naming right dell’Allianz Stadium per sette stagioni sportive, a partire dal 1° luglio 2023 e fino al 30 giugno 2030. L’accordo prevede un corrispettivo complessivo di 103,1 milioni di euro che si aggiunge a quanto previsto dagli accordi già in essere.

Molto bene anche Telecom (+3,15%) in scia al rumor secondo cui la tlc sarebbe pronta a selezionare KKR come fondo infrastrutturale partner per l'offerta su Open Fiber.

per l'Italia oggi focus sulle nuove stime dell'UE, che dovrebbero essere tagliate rispetto alle precedenti. Inoltre il Tesoro tornerà sul mercato con scadenze a 3 e 7 anni in asta fino a 5 miliardi. Sull'obbligazionario ieri si è osservato un ulteriore restringimento dello spread in area 130 pb dopo l’asta Bot che ha registrato un boom di domanda, confermando quanto evidenziato nei giorni con le richieste record per 50 mld per il nuovo Btp 2036.