A Piazza Affari permane la sequenza di minimi crescenti

QUOTAZIONI CORRELATE

SimboloPrezzoVariazione
^GDAXI9.409,71+91,89

Piazza Affari inizia la settimana in tono minore: le quotazioni sono compresse, fino a quando l’indice MIB raggiunge il supporto offerto dal long stop giornaliero subito sopra i 15500 punti. La reazione che si sviluppa da quel livello garantisce una chiusura che non pregiudica la persistenza dell’uptrend di breve periodo.

Interessante la successione di minimi ascendenti che la borsa italiana presenta a partire dal minimo di fine settembre: a differenza del Dax (Xetra: ^GDAXI - notizie) , per esempio, o dell’Eurostoxx, il MIB non è andato oltre quel minimo; e ciò testimonia una certa forza relativa che tornerà utile nel momento in cui l’attuale stallo dovesse risolversi verso l’alto.

Il grafico in seconda pagina aggiorna la mappa del Delta System fino alla fine di novembre: a questo punto la prossima scadenza dovrebbe intercettare un minimo, come originariamente atteso. A posteriori, la transizione dal punto 5 al punto 6 intermedio non poteva non portare ad un consolidamento di mercato, come in effetti è occorso.

Certo un mese di ottobre negativo è una anomalia sul piano storico; ma ciò è avvenuto in un contesto di fondo nettamente rialzista; e dunque quale conclusione suggerisce questo setup temporale? Nota. Il presente commento è un estratto sintetico del Rapporto Giornaliero, pubblicato tutti i giorni entro le 8.20 da AGE Italia; pertanto eventuali riferimenti a studi tecnici vanno intesi riferiti ai grafici ivi riportati.

Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito