Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.970,73
    +112,53 (+0,49%)
     
  • Dow Jones

    33.871,79
    +110,74 (+0,33%)
     
  • Nasdaq

    13.100,05
    +52,87 (+0,41%)
     
  • Nikkei 225

    28.871,78
    +324,80 (+1,14%)
     
  • Petrolio

    88,69
    -3,40 (-3,69%)
     
  • BTC-EUR

    23.841,87
    -426,01 (-1,76%)
     
  • CMC Crypto 200

    576,42
    -14,34 (-2,43%)
     
  • Oro

    1.795,30
    -20,20 (-1,11%)
     
  • EUR/USD

    1,0179
    -0,0078 (-0,76%)
     
  • S&P 500

    4.289,51
    +9,36 (+0,22%)
     
  • HANG SENG

    20.040,86
    -134,76 (-0,67%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.789,62
    +12,81 (+0,34%)
     
  • EUR/GBP

    0,8429
    -0,0028 (-0,33%)
     
  • EUR/CHF

    0,9620
    -0,0035 (-0,36%)
     
  • EUR/CAD

    1,3121
    +0,0020 (+0,15%)
     

Piazza Affari piatta, rally di Stellantis

·2 minuto per la lettura

Chiusura in parità per Piazza Affari dove, con un +4,23% spicca la performance di Stellantis dopo la pubblicazione dei conti trimestrali. La casa nata dal matrimonio tra FCA e PSA ha terminato i primi sei mesi dell’anno con un Ebit pro-forma di 8,6 miliardi, dai 752 milioni del 2020. Gli analisti avevano stimato un dato in quota 6 miliardi.

Con un Ebit margin che si è attestato all’11,4% (16,1% in Nord America), la quarta casa automobilistica a livello mondiale ha migliorato la guidance 2021 sul margine operativo rettificato portandola a circa il 10% (5,5-7,5% in precedenza).

Sul Ftse Mib, che si è fermato a 25.356,15 punti (+0,02%), si registrano i segni meno di Assicurazioni Generali (-1,04%) e Buzzi Unicem (-2,51%). Il primo semestre del Leone di Trieste si è chiuso con un utile operativo in aumento del 10,4% a 3 miliardi di euro mentre l’utile netto, stimato a 1,47 miliardi, si è attestato a 1,54 miliardi. Il Solvency ratio è passato dal 224 al 231 per cento (consenso a 235%). Buzzi nei primi sei mesi ha evidenziato un fatturato in aumento del 5,8% ed una contrazione dell’utile di 3 punti percentuali.

Nel comparto bancario due velocità per UniCredit (-0,3%), sempre alle prese con la vicenda MPS (-2,39%), e Intesa Sanpaolo (+0,52%). Intrum ha annunciato la sottoscrizione di due accordi di acquisto per due portafogli di crediti e l’acquisto di un portafoglio di crediti dal Gruppo Intesa Sanpaolo e Banca BPER (-1,37%).

“Intrum Italy, tramite anche la controllata Revalue, sarà il solo servicer di tutto il perimetro dei 3 portafogli per un totale di circa 1.935 milioni di vantato di cui il 19,6% secured, 23,8% unsecured e 56,8% leasing”, riporta la nota della società attiva nei credit management services e negli investimenti in portafogli di Non Performing Exposures.

Dal fronte obbligazionario, lo spread Btp-Bund è passato da 110 a 109 punti base. (in collaborazione con money.it ).

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli