Italia markets closed
  • FTSE MIB

    17.943,11
    +70,83 (+0,40%)
     
  • Dow Jones

    26.501,60
    -157,51 (-0,59%)
     
  • Nasdaq

    10.911,59
    -274,00 (-2,45%)
     
  • Nikkei 225

    22.977,13
    -354,81 (-1,52%)
     
  • Petrolio

    35,72
    -0,45 (-1,24%)
     
  • BTC-EUR

    11.610,54
    +222,67 (+1,96%)
     
  • CMC Crypto 200

    265,42
    +1,78 (+0,68%)
     
  • Oro

    1.878,80
    +10,80 (+0,58%)
     
  • EUR/USD

    1,1650
    -0,0029 (-0,24%)
     
  • S&P 500

    3.269,96
    -40,15 (-1,21%)
     
  • HANG SENG

    24.107,42
    -479,18 (-1,95%)
     
  • Euro Stoxx 50

    2.958,21
    -1,82 (-0,06%)
     
  • EUR/GBP

    0,8992
    -0,0040 (-0,44%)
     
  • EUR/CHF

    1,0672
    -0,0013 (-0,13%)
     
  • EUR/CAD

    1,5515
    -0,0035 (-0,23%)
     

Piazza Affari poco mossa in avvio, scatto in avanti di Atlantia

Valeria Panigada
·2 minuti per la lettura

Piazza Affari si muove sopra e sotto la parità. Il sentiment del mercato resta fragile dopo il calo di Wall Street in seguito allo stop di due sperimentazioni sul vaccino anti-Covid, quello di J&J e quello di Eli Lilly, mentre i contagi continuano ad aumentare e scattano nuove misure di confinamento in diversi paesi d'Europa. Nel frattempo, sale l'attesa per le trimestrali societarie negli Usa, con i conti di Bank of America, Goldman Sachs e Wells Fargo. In questo quadro, l'indice Ftse Mib è poco mosso (+0,30% in questo momento) in area 19.620 punti. Tra i titoli del listino principale di Piazza Affari, spicca fin dai primi scambi Atlantia che balza in testa al Ftse Mib con un salto di oltre l'8%. Nel consiglio di amministrazione che si è riunito lunedì sera, Atlantia ha deciso di aderire alle richieste del governo su Autostrade, per non incorrere nel rischio della revoca della concessione. Il gruppo ha così deciso di aprire a CdP, optando per un periodo di esclusiva fino al 18 ottobre in cui attenderà una proposta per acquistare l'intera quota dell'88,06% che la holding della famiglia Benetton detiene nel capitale di Aspi. Miste le banche, dopo i forti ribassi della vigilia. Banco Bpm avanza di oltre il 3%, mentre Bper scivola dell'1,6%. Poco mossa Unicredit (+0,3%) all'indomani della cooptazione in cda dell'ex ministro, Pier Carlo Padoan, che sarà nominato presidente la prossima primavera. Debole Leonardo che cede l'1,5%, nonostante abbia siglato un contratto con Airbus per la fase di studio avanzata del braccio robotico del Sample Fetch Rover dell’Esa e abbia ottenuto dall’Esa il finanziamento per proseguire lo studio del Sample Transfer Arm per il lander della Nasa.