Italia markets close in 6 minutes
  • FTSE MIB

    26.057,97
    -1.003,43 (-3,71%)
     
  • Dow Jones

    33.579,80
    -685,57 (-2,00%)
     
  • Nasdaq

    13.352,22
    -416,70 (-3,03%)
     
  • Nikkei 225

    27.588,37
    +66,11 (+0,24%)
     
  • Petrolio

    82,34
    -2,80 (-3,29%)
     
  • BTC-EUR

    30.340,17
    -1.152,15 (-3,66%)
     
  • CMC Crypto 200

    781,97
    -28,63 (-3,53%)
     
  • Oro

    1.834,10
    +2,30 (+0,13%)
     
  • EUR/USD

    1,1317
    -0,0037 (-0,33%)
     
  • S&P 500

    4.287,52
    -110,42 (-2,51%)
     
  • HANG SENG

    24.656,46
    -309,09 (-1,24%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.075,79
    -153,77 (-3,64%)
     
  • EUR/GBP

    0,8409
    +0,0043 (+0,51%)
     
  • EUR/CHF

    1,0354
    +0,0020 (+0,19%)
     
  • EUR/CAD

    1,4337
    +0,0069 (+0,48%)
     

Piazza Affari positiva, comparto oil in recupero

·2 minuto per la lettura

Avvio di settimana positivo per Piazza Affari, dopo il bagno di sangue con cui si è chiusa la scorsa settimana. Le indicazioni in arrivo dall’OMS, i cui primi rilievi evidenziano come i sintomi della variante Omicron potrebbero essere lievi, e da Moderna, secondo cui a inizio 2022 potremmo avere una versione rielaborata del vaccino, hanno permesso alle borse europee di iniziare la settimana con il segno più.

Grazie all'apporto arrivato di un comparto energetico (+2,34% di Eni, +0,84% di Saipem e +0,9% di Tenaris) che si è mosso in scia del +3,4% messo a segno dal greggio (che veniva da un -11,5%), il nostro Ftse Mib ha chiuso la prima seduta della settimana con un rialzo dello 0,73% a 26.041,55 punti.

Giornata positiva anche per Moncler (+3%), che ha capitalizzato l'avvio della stagione dello shopping di Natale, e per STMicroelectronics (+2,59%), tra i titoli più penalizzati la scorsa settimana.

Nel comparto bancario Banco Bpm ha chiuso con un +1,69%, UniCredit ha segnato un +0,72% ed Intesa Sanpaolo ha terminato in rosso (-0,63%). Segno meno anche per Diasorin (-1,17%), tra i pochi titoli a salire venerdì poiché la società produce test per rilevare il Covid, e Telecom Italia (-1,96%), dopo la notizia del passo indietro da parte dell’Ad Luigi Gubitosi.

Nel primo giorno dell’aumento di capitale, le azioni Juventus hanno perso il 6,34%. Sabato la società ha emesso una nota per annunciare le indagini nei confronti della società e di alcuni suoi esponenti attuali e passati. “Juventus -riporta una nota della società - sta collaborando con gli inquirenti e con la Consob e confida di chiarire ogni aspetto di interesse degli stessi, ritenendo di aver operato nel rispetto delle leggi e delle norme che disciplinano la redazione delle relazioni finanziarie, in conformità ai principi contabili e in linea con la prassi internazionale della football industry e le condizioni di mercato”.

Poco mosso lo spread Btp-Bund a 128 punti base. (in collaborazione con money.it).

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli