Italia markets open in 16 minutes
  • Dow Jones

    34.168,09
    -129,61 (-0,38%)
     
  • Nasdaq

    13.542,12
    +2,82 (+0,02%)
     
  • Nikkei 225

    26.170,30
    -841,03 (-3,11%)
     
  • EUR/USD

    1,1213
    -0,0032 (-0,28%)
     
  • BTC-EUR

    32.310,91
    -1.223,04 (-3,65%)
     
  • CMC Crypto 200

    825,94
    -29,87 (-3,49%)
     
  • HANG SENG

    23.697,41
    -592,49 (-2,44%)
     
  • S&P 500

    4.349,93
    -6,52 (-0,15%)
     

Piazza Affari positiva, deboli le banche

·1 minuto per la lettura

Dopo una prima parte all’insegna della debolezza, le borse europee hanno tutte chiuso in territorio positivo aiutate, nel corso della seconda parte, anche dall’avvio positivo dei listini a stelle e strisce.

In un clima pre-natalizio, Piazza Affari ha chiuso sopra la parità nonostante la debolezza di un comparto bancario (UniCredit ha segnato un -0,07% e Intesa Sanpaolo un -0,09%) fiaccato dagli acquisti registrati nella seduta ieri.

La performance peggiore del Ftse Mib, che si è fermato a 26.827,93 punti (+0,66%), è stata registrata da BPER Banca (-0,56%), il cui Cda ha preso atto della lettera con cui il Fondo Interbancario di Tutela Depositi “ha ritenuto non accoglibile l’offerta non vincolante presentata da BPER Banca” per acquisire l’88,3% di Banca Carige.

“BPER Banca ha ribadito al FITD la propria disponibilità a fornire i chiarimenti richiesti e ad effettuare gli approfondimenti ritenuti necessari, oltreché a verificare congiuntamente le ipotesi alla base dell’Offerta; il tutto nel contesto di un adeguato regime di esclusiva”.

Denaro sulle azioni CNH Industrial (+2,72%) e performance positive sono state registrate anche da Leonardo (+2,42%) e Prysmian (+1,26%).

Nel giorno del debutto su Euronext Growth Milan, le azioni Directa Sim hanno chiuso con un +12,25% portandosi a 3,3675 euro. Il prezzo di collocamento e vendita delle azioni è stato fissato in euro 3 per azione, per una valorizzazione complessiva delle 16,5 milioni di azioni esistenti pari a 49,5 mln di euro (flottante al 13,64%).

Sul mercato dei titoli sovrani, lo spread Btp-Bund è salito dell’1,6% a 134 punti base. (in collaborazione con money.it)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli