Italia markets open in 16 minutes
  • Dow Jones

    34.168,09
    -129,61 (-0,38%)
     
  • Nasdaq

    13.542,12
    +2,82 (+0,02%)
     
  • Nikkei 225

    26.170,30
    -841,03 (-3,11%)
     
  • EUR/USD

    1,1213
    -0,0032 (-0,28%)
     
  • BTC-EUR

    32.330,19
    -1.213,49 (-3,62%)
     
  • CMC Crypto 200

    825,94
    -29,87 (-3,49%)
     
  • HANG SENG

    23.698,39
    -591,51 (-2,44%)
     
  • S&P 500

    4.349,93
    -6,52 (-0,15%)
     

Piazza Affari positiva, due velocità per UniCredit ed Intesa Sanpaolo

·2 minuto per la lettura

Borse europee ancora positive nel giorno dell’intervento di Powell. Nonostante il n.1 della Federal Reserve abbia confermato di essere pronto ad utilizzare l’arma dei rialzo del tassi per evitare che l'inflazione consolidi (si parla di tre, ma anche di quattro interventi), i listini del Vecchio continente hanno chiuso la giornata in territorio positivo.

Parte del merito va al capo economista della Banca Centrale Europea, Philip Lane, che nel corso di un’intervista ha ribadito che difficilmente nel 2022 assisteremo ad una stretta.

Sul Ftse Mib , che ha terminato la seduta a 27.535,48 punti (+0,67%), spiccano le performance di Atlantia (+3,57%), Amplifon (+2,45%) e Saipem (+2,79%). A spingere quest’ultimo titolo è stata l’aggiudicazione di due nuovi contratti offshore in Australia e in Guyana per un valore complessivo di 1,1 miliardi.

La notizia del giorno è rappresentata dal via libera del Comitato di gestione del Fondo di tutela dei depositi (Fitd) a BPER Banca (+0,73%) per trattare in esclusiva per l’acquisizione della quota in Carige (-11,25%). L’esclusiva, di 4 settimane, è finalizzata al completamento della due diligence ed alla definizione di un contratto di acquisizione. Il termine ultimo è fissato per il 15 febbraio.

L’offerta di BPER Banca ha natura non vincolante e prevede una ricapitalizzazione da 530 milioni da parte dei venditori ed il lancio di un’Opa sulle azioni Carige non detenute dal FITD e dallo SVI a 0,8 euro per azione (il titolo ha chiuso a 0,7934 euro). Nel comparto, due velocità per Intesa Sanpaolo (+0,77%) e UniCredit (-1,11).

Sul completo, +4,22% di Brunello Cucinelli che ha annunciato di aver chiuso l’esercizio 2021 con ricavi netti in crescita del 30,9% a 712 milioni.

Lo spread tra i nostri Btp ed i tedeschi Bund è salito di quasi il 3% a 139 punti base. (in collaborazione con money.it)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli