Italia markets close in 2 hours 4 minutes
  • FTSE MIB

    23.997,13
    -97,87 (-0,41%)
     
  • Dow Jones

    31.261,90
    +8,80 (+0,03%)
     
  • Nasdaq

    11.354,62
    -33,88 (-0,30%)
     
  • Nikkei 225

    27.001,52
    +262,49 (+0,98%)
     
  • Petrolio

    110,48
    +0,20 (+0,18%)
     
  • BTC-EUR

    28.563,89
    +126,13 (+0,44%)
     
  • CMC Crypto 200

    682,93
    +9,56 (+1,42%)
     
  • Oro

    1.852,30
    +10,20 (+0,55%)
     
  • EUR/USD

    1,0655
    +0,0093 (+0,88%)
     
  • S&P 500

    3.901,36
    +0,57 (+0,01%)
     
  • HANG SENG

    20.470,06
    -247,18 (-1,19%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.676,43
    +19,40 (+0,53%)
     
  • EUR/GBP

    0,8479
    +0,0024 (+0,28%)
     
  • EUR/CHF

    1,0288
    +0,0000 (+0,00%)
     
  • EUR/CAD

    1,3625
    +0,0069 (+0,51%)
     

Piazza Affari positiva, lettera su Telecom Italia

·1 minuto per la lettura

La settimana dei listini europei inizia con il segno più. Le indicazioni migliori delle stime arrivate dai dati cinesi (con un +4%, il Pil del quarto trimestre ha battuto le stime) e la disponibilità delle autorità a sostenere la crescita economica, hanno permesso alle piazze finanziarie europee di iniziare la settimana con il segno più.

Con il faro rappresentato da Wall Street spento a causa del Martin Luther King Day, il Ftse Mib al termine della prima seduta della settimana si è fermato a 27.688,56 punti, +0,53% rispetto al dato precedente.

In controtendenza rispetto all’andamento del paniere delle blue chip, le azioni Telecom Italia hanno terminato con un rosso del 3,12% dopo le indiscrezioni relative la presunta volontà della Cassa Depositi e Prestiti di un riassetto degli asset senza passare dall’Opa di KKR.

Segno meno anche per l’accoppiata formata da Bper Banca (-0,97%), Carige (-1,53%) ha annunciato di aver reso accessibile la data room al servizio della due diligence per l’acquisizione dell’80% del capitale detenuto dal FITD, e dal Banco BPM (-0,17%) mentre Intesa Sanpaolo e UniCredit hanno evidenziato un +0,6 ed un +0,68 per cento.

Due velocità anche per Recordati (-0,67%) e DiaSorin (+1,47%). Con il Brent stabile in quota 86 dollari, Eni ha segnato un +0,4%, Saipem è salita dello 0,75% e Tenaris ha messo a segno un +2,39%.

Denaro anche su Assicurazioni Generali (+0,76%): dopo Francesco Gaetano Caltagirone, che si è dimesso da vice presidente e dal Consiglio di amministrazione, è arrivato anche l’addio al Cda da parte di Romolo Bardin, Ad di Delfin. (in collaborazione con money.it)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli