Piazza Affari potrebbe riservare ancora sorprese

QUOTAZIONI CORRELATE

SimboloPrezzoVariazione
DIA.MI29,410,38
FTSEMIB.MI21.728,25-207,09
ACE.MI10,650,19

L’ultima seduta della settimana si è conclusa in calo per le Borse europee che hanno interrotto la serie di sessioni positive, prestando il fianco ad alcune prese di profitto, ma riuscendo a limitare considerevolmente i danni rispetto alle perdite registrate nel corso della giornata. Il Cac40 si è difeso meglio con un calo dello 0,15%, mentre il Ftse100 e il Dax30 sono scesi rispettivamente dello 0,31% e dello 0,47%. Non diversa la situazione a Piazza Affari che dopo otto sedute consecutive al rialzo, ha visto il ritorno del segno meno, con il Ftse Mib (Milano: FTSEMIB.MI - notizie) fermatosi a 16.333,95 punti, in calo dello 0,4%, dopo aver toccato un massimo a 16.355 e un minimo a 16.211 punti. Malgrado la flessione odierna, il bilancio settimana è prceduto dal segno più visto che nelle ultime cinque sedute l’indice delle blue chips ha messo a segno un rialzo del 2,68% rispetto al close di venerdì scorso. Il mercato italiano si prepara ora ad un lungo ponte e rientrerà agli scambi giovedì prossimo, 27 dicembre, visto che Piazza Affari rimarrà chiusa sia lunedì 24 che mercoledì 26 dicembre. Dal punto di vista tecnico è nettamente migliorata l’impostazione del Ftse Mib che nell’ultima decade ha mostrato una maggiore forza relativa rispetto agli altri listini, riuscendo ad arginare molto bene anche le flessioni accusate da Wall Street. Dopo il lieve storno odierno, l’indice sembra indirizzato ora verso la soglia dei 16.500 punti, superata la quale troverà un altro ostacolo nei 16.700 punti, prima di tentare l’allungo verso i massimi dell’anno in area 17.000/17.150 punti. Al momento non si evidenzia alcun segnale di debolezza per il Ftse Mib che, anche in caso di ritracciamenti non dovrebbe allontanarsi di molto dai livelli attuali. Un primo supporto lo troviamo in area 16.300/16.200, violata la quale le quotazioni potrebbero dirigersi verso i 16.000 punti, in corrispondenza dei quali è attesa una ripresa degli acquisti. In mancanza di ciò bisognerà mettere in conto flessioni più marcate verso i 15.800/15.700, per poi guardare ai 15.500 nella peggiore delle ipotesi.

, La prossima settimana segnaliamo che oltre a Piazza Affari sarà chiusa anche la Borsa giapponese, mentre in Europa diversi listini osserveranno orario ridotto. Lo stesso dicasi per Wall Street dove è prevista la chiusura anticipata delle contrattazioni alle 19 ora italiana. Mercoledì 26 dicembre le Borse europee saranno regolarmente aperte e anche Wall Street, segnalando che sul fronte macro americano è previsto un solo aggiornamento riguardante l’indice S&P Case-Shiller che misura i prezzi delle case e che in riferimento al mese di ottobre dovrebbe evidenziare una variazione positiva del 3,9%. Per giovedì in America sono attese le nuove richieste di sussidi di disoccupazione che dovrebbero salire da 343mila a 366mila unità. Per l’indice della fiducia dei consumatori a dicembre si prevede un dato pari a 70 punti, mentre le vendite di case nuove a novembre dovrebbero attestarsi a 380mila unità. A Piazza Affari si segnala per giovedì prossimo lo stacco dei dividendi, straordinario per Diasorin (Milano: DIA.MI - notizie) nella misura di 0,83 euro per azione, mentre Acea (Milano: ACE.MI - notizie) pagherà l’acconto sulla cedola dell’esercizio in corso pari a 0,21 euro. Sempre giovedì sarà da seguire l’asta dei titoli di Stato visto che saranno offerti BOT con scadenza a sei mesi per un ammontare di 8,5 miliardi di euro e CTZ a due anni per un totale compreso tra 2,5 e 3,5 miliardi di euro.

Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito


Cosa sta succedendo in Borsa

Nome Prezzo Var. % Ora
Ftse Mib 21.730,26 0,93% 16:38 CEST
Eurostoxx 50 3.183,43 0,51% 16:23 CEST
Ftse 100 6.675,49 0,09% 16:23 CEST
Dax 9.559,60 0,42% 16:23 CEST
Dow Jones 16.499,50 0,09% 16:38 CEST
Nikkei 225 14.546,27 +1,09% 08:00 CEST

Ultime notizie dai mercati