Italia Markets closed

Piazza Affari può ripartire al rialzo salvo sorprese dagli Usa

Davide Pantaleo
 

Conclusione negativa oggi per le Borse europee che non sono riuscite ad evitare il segno meno, con il Dax30 in frazionale calo dello 0,09%, seguito dal Cac40 e dal Ftse100 che sono scesi rispettivamente dello 0,51% e dello 0,89%.

Ftse Mib in netto recupero dai minimi intraday: si torna a salire?

Debole anche Piazza Affari dove il Ftse Mib ha terminato gli scambi a 19.268 punti, in frazionale calo dello 0,07%, dopo aver segnato nell'intraday un massimo a 19.321 e un minimo a 19.073 punti. 
L'indice dopo il ribasso di ieri si è ulteriormente indebolito, avvicinandosi all'area dei 19.000 punti prima di avviare un recupero che lo ha riportato a poca distanza dai 19.300 punti.

Il recupero odierno è di buon auspicio per ulteriori tentativi di salita nel breve, ma nelle prossime ore il mercato dovrà fare i conti con il risultato che sarà consegnato dalle urne negli Stati Uniti, dove sono in corso le elezioni di metà mandato.

Una vittoria dei Repubblicani alla Camera e al Senato con buona probabilità porterà ad una reazione positiva delle Borse, mentre se i Democratici dovessero ottenere la maggioranza alla Camera, come preannunciato dai sondaggi, si potrebbe avere un po' di incertezza, ma difficilmente di assisterà a ribassi particolarmente marcati dell'azionario.

Dal punto di vista tecnico per il Ftse Mib il via libera ad ulteriori salite arriverà con il superamento di area 19.500, oltre la quale si guarderà ai 19.700/19.800 punti prima e in seguito alla soglia psicologica dei 20.000 punti, senza escludere estensioni rialziste verso i 20.200/20.500 punti.

Al ribasso sarà cruciale la tenuta di arrea 19.000, visto che al di sotto di tale soglia il Ftse Mib potrebbe nuovamente indebolirsi, con il rischio di discese verso i 18.800/18.700 in primis e in seguito in direzione dei minimi dell'anno in area 18.500/18.400. 

I market movers in America

Sul fronte macro Usa per domani si segnala l'indice settimanale relativo alle richieste di mutui ipotecari e un'ora dopo l'avvio degli scambi a Wall Street sarà reso noto il consueto report sulle scorte strategiche di petrolio da parte del Dipartimento dell'energia. 

Sul versante societario da seguire prima dell'apertura dei mercati i conti degli ultimi tre mesi di Office Depot (NasdaqGS: ODP - notizie) , dai quali ci si attende un utile per azione di 0,12 dollari, mentre per Dean Foods le previsioni parlano di una perdita per azione di 0,06 dollari.

Sei affascinato dai mercati finanziari e vorresti diventare un bravo trader?

Iscriviti da qui  per rimanere sempre aggiornato sugli eventi di formazione gratuita di  Trend-Online.com

A mercati chiusi toccherà a News Corp. alzare il velo sui numeri del terzo trimestre, con un eps atteso a 0,04 dollari. Sempre dopo la chiusura di Wall Street si guarderà ai conti di TripAdvisor (Francoforte: A1JRLK - notizie) per i quali si stima un utile per azione di 0,48 dollari, mentre Qualcomm (Swiss: QCOM-USD.SW - notizie) e Microchip Technology per non deludere le attese dovranno centrare l'obiettivo di un eps pari rispettivamente a 0,83 e a 1,73 dollari.

I dati macro e gli eventi in Europa

In Europa si conosceranno le vendite al dettaglio che a settembre dovrebbero mostrare un calo dello 0,6% rispetto al ribasso dello 0,2% precedente.

In Germania si conoscerà la produzione industriale che a settembre dovrebbe salire dello 0,7% dopo il calo dello 0,1% precedente, mentre in Italia le vendite al dettaglio a settembre sono viste in progresso dello 0,5% su base annua rispetto allo 0,7% di agosto.

Da seguire in Germania l'asta dei titoli di Stato con scadenza a 10 anni per un ammontare massimo di 3 miliardi di euro, mentre in Grecia saranno offerti titoli a tre mesi per un importo di 625 milioni di euro.

Tanti i titoli alla prova dei conti a Piazza Affari

A Piazza Affari saranno resi noti i risultati del terzo trimestre di Banco BPM, Brembo, Buzzi Unicem (Londra: 0NVQ.L - notizie) , CNH Industrial, Ubi Banca (Amsterdam: UF8.AS - notizie) , Poste Italiane (Dusseldorf: 29884131.DU - notizie) e Snam (Amsterdam: QE6.AS - notizie) , segnalando che quest'ultima alzerà anche il velo sul piano industriale 2019-2022. 
Alla prova dei conti anche alcune società a piccola e media capitalizzazione e si tratta di Banca Farmafactoring, Diasorin (EUREX: 3242311.EX - notizie) , Iren (Londra: 0MUN.L - notizie) , Maire Tecnimont, Tod's, IGD, Banco di Sardegna e Valsoia (Other OTC: VLLSF - notizie) .

Da monitorare Enel (Londra: 0NRE.L - notizie) che oggi a mercati chiusi ha diffuso i conti del terzo trimestre, archiviato con un utile netto di 996 milioni di euro, in rialzo del 28,7%, a fronte di ricavi in aumento dl 7,5% a 19,219 miliardi.

Sotto i riflettori anche i titoli del settore oil in vista del report sulle scorte strategiche Usa in arrivo nel pomeriggio.

Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online