Piazza Affari punta a degli obiettivi ambiziosi

QUOTAZIONI CORRELATE

SimboloPrezzoVariazione
FTSEMIB.MI21.613,30+78,78

Il 2013 è partito davvero sotto i migliori auspici per Piazza Affari che continua a muoversi lungo la via dei guadagni, mostrando una maggiore forza relativa non solo rispetto ai listini europei, ma anche in confronto a quelli americani. Basti pensare che dall’ultima seduta del 2012, l’indice Ftse Mib (Milano: FTSEMIB.MI - notizie) ha messo a segno un rialzo di oltre 1.000 punti, guadagnando in questa prima decade di gennaio circa sette punti percentuali rispetto alla fine dello scorso anno. L’indice è riuscito a scavalcare anche i massimi del 2012 in area 17.150 punti e proprio quest’oggi si è spinto ad un passo dalla soglia dei 17.500 punti che, almeno per il momento è rimasta inviolata. Piazza Affari non sembra mostrare alcun segnale di cedimento e anche di fronte a momenti debolezza di altri listini, il nostro riesce a mostrarsi tonico, tanto che gli storni, peraltro sempre molto contenuti, vengono spesso assorbiti nell’arco di una stessa seduta. Ci si chiede se la buona intonazione del mercato domestico sia destinata a durare nel breve o se piuttosto bisognerà prepararsi ad una fase correttiva prima di ulteriori rialzi.

Per dare una risposta a questi interrogativi, ieri in serata abbiamo raggiunto telefonicamente Valerio Peracchi, analista ben noto al pubblico di Trend-online e autore del libro L’Analisi Tecnica, edito Hoepli, 2007.

Quella di ieri è stata una chiacchierata piuttosto breve e quasi informale, ma Peracchi ci ha promesso che a breve tornerà sulle pagine del nostro sito con un intervento più ampio nel quale affronterà in maniera più approfondita la tematica relativa alle prospettive per il nuovo anno. Dott. Peracchi, nella nostra ultima intervista realizzata a fine agosto dello scorso anno, aveva indicato per la fine del 2012 un possibile obiettivo per l’indice Ftse Mib in area 17.500/17.800. Con solo qualche giorno di ritardo il listino delle blue chips si è riportato proprio in corrispondenza di questi livelli. E ora che succede? La corsa è finita? , Se devo fare mea culpa per aver sbagliato la mia previsione di qualche giorno me lo dica senza problemi! Scherzi a parte, il nostro mercato sta mostrando un ottimo recupero di forza relativa nei confronti degli altri listini e continua a muoversi lungo la retta via anche quando altri indici tentennano o faticano ad allungare il passo. Certo il Ftse Mib è molto più indietro rispetto ad altri indici, basti pensare che in America l’indice S&P500 è poco distante dai massimi storici e lo stesso dicasi per il Dax30 in Europa che è lontano appena il 5% dal suo top storico a 8.100 punti. Diversa la situazione per il Ftse Mib che è ben lontano dal suo massimo storico in area 51.000 punti. Qualora il Dax30 dovesse allungare verso il massimo storico, cosa potrebbe accadere a Piazza Affari? Anche il Ftse Mib strapperà ancora al rialzo? Come detto prima i massimi storici per l’indice tedesco sono quasi a portata di mano e in caso di raggiungimento degli stessi, l’indice Ftse Mib potrebbe anche accelerare il suo movimento di salita. Da segnalare che questa fase di rialzo è “interna”, nel senso che è di una forza tutta nostra, motivo per cui non saranno da escludere anche movimenti in controtendenza da parte di Piazza Affari rispetto agli altri mercati. A questo punto quali sono i prossimi obiettivi per l’indice Ftse Mib? Quali i livelli da seguire in caso di eventuale storno? Premetto che al momento non prevedo una fase correttiva degna di nota e mi aspetto che l’indice Ftse Mib prosegua la sua ascesa. Un primo obiettivo al rialzo nell’immediato è dato dall’area dei 18.100, ma mi aspetto che il movimento ascendente del Ftse Mib ci accompagni in questo primo trimestre dell’anno. ll target per la fine del primo trimestre p a 19.450 punti, segnalando come resistente intermedie l’area dei 18.630 e quella dei 18.950 punti.

Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito