Italia markets closed
  • Dow Jones

    34.800,51
    -13,88 (-0,04%)
     
  • Nasdaq

    15.189,05
    +27,52 (+0,18%)
     
  • Nikkei 225

    30.323,34
    -188,37 (-0,62%)
     
  • EUR/USD

    1,1769
    -0,0057 (-0,48%)
     
  • BTC-EUR

    40.552,35
    -672,25 (-1,63%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.225,70
    -7,59 (-0,62%)
     
  • HANG SENG

    24.667,85
    -365,36 (-1,46%)
     
  • S&P 500

    4.478,34
    -2,36 (-0,05%)
     

Piazza Affari in rosso in attesa della Bce

·2 minuto per la lettura

Segno meno per Piazza Affari alla vigilia dell’importante meeting in cui la Banca Centrale Europea potrebbe annunciare una riduzione degli acquisti di titoli varati per contrastare la pandemia.

Il miglioramento del quadro economico, con annesse pressioni inflazionistiche, le spinte da parte di importanti esponenti del board ed un quadro sanitario che sembrerebbe sotto controllo, rappresentano tutti punti a favore di una riduzione dello shopping.

Un altro elemento è rappresentato dalla sua flessibilità, visto che ridurre il piano emergenziale di Eurolandia non esclude di poter essere nuovamente incrementato tra qualche mese (se le condizioni macroeconomiche dovessero richiederlo).

In un contesto attendista, il Ftse Mib ha terminato la seduta a 25.876,89 punti, -0,76% rispetto al dato precedente, e lo spread non ha fatto registrare variazioni a 108 punti base.

Sul paniere principale la performance peggiore è stata registrata da Stellantis (-2,86%), penalizzata dalla notizia che la cinese Dongfeng ha annunciato la cessione di 36,06 milioni di azioni, pari all’1,15% del capitale, con un sconto del 2,55% rispetto alla chiusura di ieri.

All’interno della galassia Agnelli, Exor, che ha chiuso il primo semestre con un utile di 838 milioni di euro (-1,318 miliardi nello stesso periodo dell’anno scorso), ha segnato un -0,89% e le azioni Juventus hanno perso l’1,33%. In quest’ultimo caso il conto economico si è chiuso con un rosso di 190,7 milioni di euro.

I conti hanno invece permesso a Salvatore Ferragamo di segnare un +5,74%. La società, che a luglio ed agosto ha registrato ricavi vicini ai livelli pre-pandemia, dopo l’utile operativo dei primi sei mesi stima un Ebit margin 2021 è al 10%.

Tra le banche, segnaliamo il -1,49% di Banco BPM, il -1,03% di Intesa Sanpaolo ed il -0,71% messo a segno da UniCredit. (in collaborazione con money.it).

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli