Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.586,88
    -58,96 (-0,26%)
     
  • Dow Jones

    32.803,47
    +76,65 (+0,23%)
     
  • Nasdaq

    12.657,55
    -63,03 (-0,50%)
     
  • Nikkei 225

    28.175,87
    +243,67 (+0,87%)
     
  • Petrolio

    88,53
    -0,01 (-0,01%)
     
  • BTC-EUR

    22.620,47
    -323,18 (-1,41%)
     
  • CMC Crypto 200

    533,20
    -2,02 (-0,38%)
     
  • Oro

    1.792,40
    -14,50 (-0,80%)
     
  • EUR/USD

    1,0187
    -0,0063 (-0,61%)
     
  • S&P 500

    4.145,19
    -6,75 (-0,16%)
     
  • HANG SENG

    20.201,94
    +27,90 (+0,14%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.725,39
    -29,21 (-0,78%)
     
  • EUR/GBP

    0,8431
    +0,0003 (+0,03%)
     
  • EUR/CHF

    0,9789
    +0,0006 (+0,06%)
     
  • EUR/CAD

    1,3164
    -0,0018 (-0,13%)
     

Piazza Affari in rosso, banche in focus

(Adnkronos) - Il comparto bancario spinge al ribasso Piazza Affari: il -3,1% di Banco Bpm, il -2,78% di Bper Banca, il -1,85% di Intesa Sanpaolo ed il -0,4% di UniCredit (che domani presenterà i conti) hanno spinto al ribasso il Ftse Mib che, al termine della seconda seduta della settimana, è sceso a 21.159,98 punti (-1,04%).

Alla vigilia del responso della due giorni di riunioni della Federal Reserve, i titoli degli istituti di credito sono stati spinti al ribasso dalle prese di beneficio e dalle indicazioni sotto le stime arrivate dai numeri della svizzera Ubs.

Per quanto riguarda la banca centrale Usa, “riteniamo che i banchieri centrali del Fomc voteranno per un rialzo di 75 pb per non pesare troppo sull’economia americana”, ha detto Filippo Diodovich, Senior market strategist di IG Italia.

Con il petrolio alla seconda seduta consecutiva di guadagni, il future sul Brent sale dello 0,4% a 100,5 dollari al barile, Tenaris ha segnato un -0,43% e Saipem un -0,4%. Debole anche Eni (-0,38%), che ha annunciato un’ulteriore scoperta nella concessione di Sif Fatima II, situata nel bacino del Berkine Nord nel deserto algerino.

Nel giorno del collocamento di Btp short e di Btpei, lo spread Btp-Bund è salito del 2% a 237 punti base. Nell’asta di questa mattina, il titolo a due anni ha evidenziato un rendimento in aumento di 8 punti base all’1,71%, i titoli indicizzati con scadenza 2033 hanno visto il dato salire di 51pb all’1,37% e nel caso di quelli al 2041 lo “yield” si è attestato all’1,45%. Domani l’appuntamento è l’asta di Bot con scadenza a sei mesi. (in collaborazione con Money.it)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli