Piazza Affari sale per la quarta seduta di fila, spread sotto 250 punti

La Borsa di Milano ha chiuso oggi per la quarta seduta di fila in rialzo. Il FTSE MIB ha guadagnato lo 0,3% a 17.502,39 punti. Il Tesoro ha collocato oggi BTP a tre anni per €3,5 miliardi. Il rendimento è sceso rispetto all'asta precedente dal 2,49% all'1,85%, ovvero ai minimi dal marzo del 2010. La notizia ha avuto un effetto positivo sul mercato secondario. Lo spread tra il BTP e il Bund è sceso al di sotto di 250 punti base. Nonostante l'ulteriore ripresa dei titoli di Stato italiani Piazza Affari si è mossa per quasi tutta la seduta lateralmente. A frenare gli acquisti sono stati in mattinata i dati relativi all'inflazione in Cina e nel pomeriggio l'incerto andamento di Wall Street. Parmalat ha guadagnato il 3,3% ed è stato il miglior titolo del FTSE MIB. Secondo alcuni operatori il corso delle azioni del gruppo alimentare avrebbe superato un'importante resistenza e potrebbe salire fino ad area €2. Ancora bene la maggior parte dei bancari. Banca MPS ha guadagnato lo 0,5%, Banca Popolare dell'Emilia Romagna lo 0,5%, Intesa Sanpaolo lo 0,7%, UBI Banca lo 0,5%, Mediobanca l'1,3% e Banco Popolare lo 0,8%. Banca Popolare di Milano ha perso lo 0,8% e UniCredit lo 0,4%.
Pirelli ha perso il 3,4%. Goldman Sachs ha tagliato il suo rating sul titolo del produttore di pneumatici da "Neutral" a "Sell". Dopo il rally delle scorse sedute su Finmeccanica e M ediaset sono scattate delle prese di beneficio. Il titolo del gruppo industriale ha perso il 2,4%, quello dell'operatore televisivo l'1,6%.

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito