I mercati italiani aprono fra 1 ora 42 min

Piazza Affari si oppone alle vendite: verso nuovi massimi?

Davide Pantaleo
 

Non si ferma la discesa delle Borse europee che anche oggi hanno terminato le contrattazioni in calo, archiviando la terza seduta consecutiva in ribasso. Anche se hanno recuperato dai minimi segnati nel corso della mattinata, gli indici del Vecchio Continente non sono riusciti ad evitare il segno meno. Il Ftse100 è sceso dello 0,73%, mentre il Dax30 e il Cac40 sono calati rispettivamente dello 0,48% e dello 0,15%.

Diversa (Amburgo: XA6.HM - notizie) la conclusione di Piazza Affari dove il Ftse Mib è riuscito a strappare un piccolo segno più dopo tre giornate di ribassi. L'indice delle blue chips si è fermato a 19.953 punti, in rialzo dello 0,17%, dopo aver segnato nell'intraday un massimo a 19.991 e un minimo a 19.687 punti.

L'indice ha avviato gli scambi in calo andando a chiudere il gap-up lasciato aperto la scorsa settimana in area 19.800 e scivolando fino alla soglia dei 19.700, violata frazionalmente nell'intraday.
Da questo livello sono ripartiti con decisione gli acquisti che hanno spinto le quotazioni ad un soffio dai 20.000 punti, con una chiusura poco sotto questo livello.

Il Ftse Mib chiude il gap e si riporta in alto

La buona reazione mostrata oggi dal mercato evidenzia la forza del mercato che pare più orientato a salire che a scendere. Le flessioni vengono sfruttate come occasioni d'acquisto, come accaduto nella sessione odierna, e questo lascia ben sperare per un'evoluzione positiva nel breve.

Dopo la chiusura del gap-up della scorsa settimana, l'indice Ftse Mib al superamento dei 20.000 punti potrà ambire ad un nuovo test dei massimi intraday di ieri in area 20.250. Se i corsi riusciranno ad avere ragione di questo ostacolo potranno proseguire la loro marcia rialzista in direzione del target in area 20.500.
Oltre questo livello ci sarà spazio per un allungo verso l'importante soglia psicologica dei 21.000 punti che difficilmente dovrebbe essere rotta in prima battuta.

Un mancato ritorno del Ftse Mib al di sopra dei 20.000 punti potrebbe favorire nuove vendite e in tal caso sarà da monitorare il sostegno dei 19.800/19.700 punti. Sotto questo livello l'attenzione si sposterà sul supporto dei 19.500 punti, rotto il quale la discesa proseguirà verso i 19.200/19.000 punti nella peggiore delle ipotesi.
La nostra view resta positiva su Piazza Affari dove ci attendiamo nuove evoluzioni rialziste nel breve, salvo ripiegamenti marcati e improvvisi di Wall Street.

I market movers in America e in Europa

Sul fronte macro Usa domani si guarderà alle nuove richieste di sussidi di disoccupazione che dovrebbero calare leggermente da 241mila a 240mila unità, mentre le vendite di nuove case a febbraio sono viste in rialzo da 555mila a 559mila unità.

In giornata è atteso un discorso di Neel Kashkari, presidente della Fed di Minneapolis e si segnala anche un intervento di Janet Yellen, numero uno della Banca Centrale americana.

In Europa sarà diffuso il dato preliminare dell’indice relativo alla fiducia dei consumatori che a febbraio dovrebbe attestarsi a -5,9 punti, in recupero rispetto ai -6,2 di gennaio.

In Germania si conoscerà la fiducia dei consumatori che ad aprile è vista invariata a 10 punti, mentre in Francia sarà reso noto l’indice della fiducia delle imprese che a marzo dovrebbe confermare la lettura di febbraio a 107 punti. In mattinata è prevista la pubblicazione del consueto Bollettino economico della BCE (Toronto: BCE-PRA.TO - notizie) .

I titoli da seguire a Piazza Affari

A Piazza Affari presenteranno i risultati definitivi dello scorso anno, Telecom Italia (Amsterdam: TI6.AS - notizie) , Unipol (Dusseldorf: 18319160.DU - notizie) e UnipolSai (Amsterdam: UQ8.AS - notizie) , oltre ai quali presenteranno i conti anche EI Towers, Reno de Medici (Milano: RM.MI - notizie) , Boero Bartolomeo (Milano: BOE.MI - notizie) , Brioschi (Londra: 38999.L - notizie) , Conafi Prestitò. ErgyCapital, Immsi (Milano: IMS.MI - notizie) e KREnergy.

Da segnalare un'assemblea degli azionisti di Terna (Amsterdam: TX6.AS - notizie) per deliberare in merito alla modifica dello statuto.

Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online