A Piazza Affari la strada del rialzo è ancora percorribile

QUOTAZIONI CORRELATE

SimboloPrezzoVariazione
^FCHI4.451,08-33,13

Nuova chiusura in rialzo per le Borse europee che quest’oggi si sono mosse con un passo meno spedito rispetto a quello della vigilia. Gli indici hanno avviato gli scambi in calo, salvo poi risalire la china e cambiare direzione di marcia, snobbando anche l’incertezza di Wall Street e terminando così le contrattazioni precedute dal segno più. Il Ftse100 si è accontentato di un frazionale rialzo dello 0,07%, mentre il Dax30 e il Cac40 (Parigi: ^FCHI - notizie) si sono apprezzati rispettivamente dello 0,16% e dello 0,44%. A laurerarsi reginetta d’Europa è stata Piazza Affari che ha visto il Ftse Mib (MDD: FTSEMIB.MDD - notizie) chiudere le contrattazioni a 15.394 punti, in ascesa dello 0,82%, dopo aver toccato un massimo a 15.431 e un minimo a 15.182 punti. Dopo una breve fase di incertezza iniziale, l’indice è riuscito a riconquistare la via dei guadagni, andando a mettere sotto pressione l’area dei 15.400 che è stata vuolata solo parzialmente nell’intraday, con una chiusura ad un soffio da questo livello. Una prosecuzione del rialzo nell’immediato è legata proprio al superamento dei 15.400 per un primo test dell’ostacolo successivo a 15.500. Se l’indice riuscirà ad avere ragione anche di questa resistenza, allora si candiderà ad un allungo verso i 15.700/15.800, prima di tentare un approccio alla soglia psicologica dei 16.000 punti, dove almeno in prima battuta si dovrebbe assistere ad una ripresa delle vendite. Nel caso in cui il Ftse Mib non dovesse essere capace di scavalcare l’area dei 15.400/15.500, potrebbe essere esposto al rischio di un ritorno in campo dei ribassisti. In uno scenrio di questo tipo il primo supporto da monitorare è quello in area 15.200, sotto il quale sarà inevitabile una prosecuzione delle vendite verso i 15.000 punti. Con l’abbandono anche di questa soglia supportiva si metterà nuovamente a riscio l’area dei 14.800, lambita nella sessione di venerdì scorso.

, Le nostre attese sono per una tenuta dei supporti più vicini sopra segnalati e per una prosecuzione degli acquisti nel brevissimo verso i 15.500 in primis e in seguito in direzione quantomento dei 15.700. Domani i mercati azionari saranno privi del faro di Wall Street, visto che la piazza azionria americana rimarrà chiusa per la festività del Giorno del Ringraziamento. In ragione di ciò non saranno diffusi dati macro di rilievo in America. In Europa si guarderà al dato preliminare relativo all’indice PMI manifatturiero di novembre che dovrebbe attestarsi a 45,6 punti rispetto ai 45,4 della rilevazione precedente. Per l’indice PMI servizi le attese parlano di un dato pari a 46 punti, in linea con la lettura di ottobre, mentre l’indice PMI composito dovrebbe attestarsi a 45,9 punti dai 45,7 del mese precedente. Sempre in Europa si conoscerà l’aggiornamento preliminare relativo alla fiducia dei consumatori che a novembre dovrebbe essere pari a -26 punti, in lieve peggioramento rispetto alla lettura di ottobre fermatasi a -25,7 punti. Per domani si segnala inoltre la prima giornata della riunione del Consiglio europeo, mentre in Spagna si guarderà all’asta dei titoli di Stato con scadenza a 3,5 e 9 anni, per un ammontare complessivo compreso tra 2,5 e 3,5 miliardi di euro. Da segnalare che l’avvio degli scambi in Europa potrebbe essere condizionato oltre che dalla chiusura di Wall Street anche dalle indicazioni che arriveranno nel corso della notte dalla Cina, dove sarà diffuso il dato preliminare relativo all’indice PMI manifatturiero di novembre. Non si segnalano temi di particolare rilievo a Piazza Affari dove consigliamo di continuare a guardare ai titoli del settore bancario dopo l’andamento contrastato della seduta odierna.

Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito


Cosa sta succedendo in Borsa

Nome Prezzo Var. % Ora
Ftse Mib 21.675,75 -1,18% 23 apr 17:30 CEST
Eurostoxx 50 3.175,97 0,74% 23 apr 17:50 CEST
Ftse 100 6.674,74 0,11% 23 apr 17:35 CEST
Dax 9.544,19 0,58% 23 apr 17:45 CEST
Dow Jones 16.501,65 0,08% 23 apr 22:30 CEST
Nikkei 225 14.482,72 0,44% 05:09 CEST

Ultime notizie dai mercati