Italia Markets open in 2 hrs 4 mins

Piazza Affari torna giù. Solo una pausa per poi salire ancora?

Davide Pantaleo
 

Dopo due sedute consecutiva in rialzo, le Borse europee oggi hanno provato ad allungare il passo, ma senza successo, chiudendo gli scambi in rosso. Il Ftse100 ha registrato un frazionale calo dello 0,07%, mentre il Dax30 e il Cac40 sono scesi rispettivamente dello 0,52% e dello 0,54%.

A pagare il conto più salato è stata Piazza Affari che aver messo a segno la migliore performance in Europa, oggi è rimasta più indietro degli altri. Il Ftse Mib ha terminato gli scambi a 19.454 punti, in flessione dell'1,33%, dopo aver segnato nell'intraday un massimo a 19.912 e un minimo a 19.392 punti.

Ftse Mib: fallisce l'allungo e tornano le vendite. E ora?

L'indice delle blue chips ha vissuto una seduta a due facce, visto che dopo un rialzo nella prima parte che lo ha portato anche oltre l'ostacolo dei 19.700/19.800 punti, ha fatto retromarcia, scendendo poco sotto la soglia dei 19.500 punti.

Il movimento odierno potrebbe essere un semplice ritracciamento dopo il recupero delle ultime sedute, ma per avere una conferma di ciò sarà necessaria in primis una riconquista di area 19.500 e in seguito un superamento dei 19.700/19.800 punti, con conseguente approdo in area 20.000.

Oltre quest'ultimo livello il Ftse Mib potrà allungare il passo verso i 20.200 e i 20.500 punti, con un primo allenamento delle tensioni ribassiste che permetterà di guardare con rinnovata fiducia ad una possibile estensione rialzista verso la soglia psicologica dei 21.000 punti.

Segnali di ulteriore incertezza si avranno con conferme al di sotto di area 19.500, preludio ad una flessione verso i minimi dell'anno in area 19.200/19.150 punti.

Uno sfondamento di questo sostegno potrebbe non trovare supporto nella cifra tonda dei 19.000 punti, con il rischio di ripiegamenti più ampi in direzione di area 18.500, raggiunta la quale si dovrebbe assistere ad un tentativo di reazione almeno in prima battuta.

Sei affascinato dai mercati finanziari e vorresti diventare un bravo trader?

Iscriviti da qui  per rimanere sempre aggiornato sugli eventi di formazione gratuita di  Trend-Online.com

I market movers in America

Domani sul fronte macro Usa saranno rese note le nuove richieste di sussidi di disoccupazione che dovrebbero salire da 214mila a 215mila unità, mentre l'indice Philadelphia Fed di ottobre è atteso in frenata da 22,9 a 20 punti. Per il Superindice di settembre le stime parlano di una variazione positiva dello 0,5% dopo lo 0,4% di agosto.

In giornata è previsto un discorso di James Bullard, presidente della Fed di St.Louis, oltre al quale parlerà anche Randal Quarles, membro del Board guidato da Powell.

Sul versante societario da seguire prima dell'apertura di Wall Street i conti di Bank of New York e di PayPal (TLO: PYPL-U.TI - notizie) , con un eps atteso a 1,04 e a 0,54 dollari, mentre dai numeri di Philip Morris ci si attende un utile per azione di 1,28 dollari.
A mercati chiusi sarà diffusa la trimestrale di American Express (Swiss: AXP-USD.SW - notizie) per la quale si prevede un eps di 1,76 dollari.

I dati macro e gli eventi in Europa

In Europa non sono previsti dati macro di rilievo e si segnala solo la seconda giornata della riunione del Consiglio europeo.

Da seguire in Spagna l'asta dei titoli di Stato con scadenza nel 2023, 2028, 2032 e 2046 per un ammontare compreso tra 4 e 6 miliardi di euro.

Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online