Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.381,35
    -256,37 (-1,13%)
     
  • Dow Jones

    30.814,26
    -177,26 (-0,57%)
     
  • Nasdaq

    12.998,50
    -114,14 (-0,87%)
     
  • Nikkei 225

    28.519,18
    -179,08 (-0,62%)
     
  • Petrolio

    52,04
    -1,53 (-2,86%)
     
  • BTC-EUR

    30.176,74
    +78,96 (+0,26%)
     
  • CMC Crypto 200

    701,93
    -33,21 (-4,52%)
     
  • Oro

    1.827,70
    -23,70 (-1,28%)
     
  • EUR/USD

    1,2085
    -0,0071 (-0,58%)
     
  • S&P 500

    3.768,25
    -27,29 (-0,72%)
     
  • HANG SENG

    28.573,86
    +77,00 (+0,27%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.599,55
    -41,82 (-1,15%)
     
  • EUR/GBP

    0,8887
    +0,0010 (+0,11%)
     
  • EUR/CHF

    1,0759
    -0,0034 (-0,32%)
     
  • EUR/CAD

    1,5369
    +0,0008 (+0,05%)
     

Pietro Genovese in lacrime dopo la sentenza: "Sono disperato"

Primo Piano
·1 minuto per la lettura
Pietro Genovese
Pietro Genovese

Pietro Genovese in lacrime dopo la sentenza per la morte di Gaia Von Freymann e Camilla Romagnoli. Il figlio 21enne del regista Paolo è stato appena condannato a otto anni di carcere per il duplice omicidio stradale aggravato delle due 16enni, avvenuto il 21 dicembre scorso.

La reazione

"Alla mia disperazione per la morte delle ragazze si aggiunge un'altra disperazione, non mi aspettavo una pena così severa", avrebbe detto il ragazzo secondo il Messaggero. "E adesso cosa succede?"

La decisione della corte ha sorpreso anche i suoi avvocati difensori Franco Coppi e Gianluca Tognozzi. La loro tesi si basava sul concorso di colpa delle vittime: "Per quanto ci riguarda, la sentenza non rispecchia quello che è emerso dagli atti, soprattutto rispetto al rosso pedonale. Comunque tutte le sentenze si rispettano e le motivazioni ci daranno conto del ragionamento del giudice", hanno spiegato fuori dall'aula del tribunale.

GUARDA ANCHE: La mamma di Gaia in lacrime

La commozione delle madri di Gaia e Camilla

Commosse le madri di Gaia e Camilla: "Giustizia è fatta. E' un grande dolore, ma anche una grande vittoria per noi. Le bambine non torneranno più a casa, ma abbiamo avuto la soddisfazione dell'assenza del concorso di colpa. Le ragazze hanno attraversato sulle strisce, con il verde pedonale. Siamo contenti per la sentenza ma dispiace sinceramente per il ragazzo".

GUARDA ANCHE: “Probabilmente c’è stato un gioco di sorpassi”