Italia Markets close in 1 hr 36 mins

Pil, Rossi (Bankitalia): qualcosa si muove in foresta pietrificata -2-

BOS

Milano, 13 giu. (askanews) - La ripresa, ha rilevato Rossi, "è iniziata ormai due anni fa ma per due anni non ci abbiamo creduto" e poi piano piano abbiamo ripreso fiducia. "Credevamo di esser all'inferno invece abbiamo scoperto di essere in purgatorio. Certo in paradiso ancora non ci siamo, altri Paesi invece quasi ci sono. Non dobbiamo fare ottimismo sciocco, però dobbiamo complimentarci per esserci tirati fuori dall'abisso, ma ancora non possiamo dirci soddisfatti. Perché abbiamo recuperato solo metà dei danni, perché siamo ancora a metà del guado? Perchè il problema strutturale dell'economia italiana che è un malessere antico, è una malattia eminentemente tecnologica: la tecnologia è cambiata il sistema delle imprese non è stato in grado di trarne gli elementi di efficienza e produttività dei fattori".

"Quel problema - ha spiegato - non è ancora stato risolto, però gli anni della crisi hanno comportato una ulteriore polarizzazione: c'è un gruppo di imprese - tantissime sono in Lombardia, ma ci sono isole di eccellenza anche al Sud - che vanno benissimo, cavalcano i progressi delle tecnologie innovative, esportano e fanno profitti. Molte altre invece sono zavorra, arrancano e stanno quasi per uscire dal mercato. Tutto ciò dipende dal fatto che la società italiana non da sufficienti incentivi a fare quelle operazioni di innovazione che alcuni sono riusciti a fare. E' questo il discorso sulle politiche strutturali che andiamo facendo da diversi anni. Non è solo che siamo usciti dal ciclo economico più sfavorevole, è che abbiamo anche iniziato a scalfire questo blocco strutturale".

"Qualcosa - ha sottolineato Rossi - si muove in questa foresta pietrificata, sia su un piano ciclico sia su un piano strutturale. Quindi, siamo convinti che Italia possa tornare su un sentiero di sviluppo sostenuto e duraturo. Però ci vogliono politiche giuste e un atteggiamento giusto di tutte le parti coinvolte: imprese, banchieri, cittadini tutti", ha concluso.

Bos