Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.744,38
    +215,69 (+0,88%)
     
  • Dow Jones

    34.200,67
    +164,68 (+0,48%)
     
  • Nasdaq

    14.052,34
    +13,58 (+0,10%)
     
  • Nikkei 225

    29.683,37
    +40,68 (+0,14%)
     
  • Petrolio

    63,07
    -0,39 (-0,61%)
     
  • BTC-EUR

    51.983,56
    -284,95 (-0,55%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.398,97
    +7,26 (+0,52%)
     
  • Oro

    1.777,30
    +10,50 (+0,59%)
     
  • EUR/USD

    1,1980
    +0,0004 (+0,04%)
     
  • S&P 500

    4.185,47
    +15,05 (+0,36%)
     
  • HANG SENG

    28.969,71
    +176,57 (+0,61%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.032,99
    +39,56 (+0,99%)
     
  • EUR/GBP

    0,8663
    -0,0020 (-0,23%)
     
  • EUR/CHF

    1,1018
    -0,0015 (-0,14%)
     
  • EUR/CAD

    1,4981
    -0,0028 (-0,19%)
     

Pioli si affida a Krunic, il 'senza ruolo' che ha pianto per il Milan: col Verona tocca al pupillo di Maldini

Angelo Taglieri
·2 minuto per la lettura

In lacrime quando ha firmato per il Milan, un'emozione troppo grande per chi realizzava un sogno. E ora, quel Milan, per il qualche ha versato lacrime di gioia, ha deciso di affidarsi a lui nel momento più delicato della stagione. Senza Calhanoglu infortunato, con Brahim Diaz appena rientrato, Stefano Pioli, contro il Verona, punterà su Rade Krunic, il bosniaco alla ricerca della prima gioia italiana coi rossoneri.

LA STORIA - Pupillo di Paolo Maldini, che lo ha seguito da vicino nel suo primo anno ad Empoli volendolo in rossonero, il classe '93 ha faticato a trovare il suo spazio: perfetto per il 4-3-1-2 di Giampaolo che però ha avuto vita breve, non ha il suo ruolo nel disegno tattico di Pioli. E per suo si intende la mezzala, di inserimento, pronto a buttarsi nello spazio. Come aveva fatto benissimo a Empoli. Come non ha fatto in rossonero. Del resto lo ha detto lui stesso, prima della sfida con la Lazio: "​Il mio ruolo preferito in questo modulo non c'è, ma sto imparando tanto".

TREQUARTISTA MA... - E quindi? Quindi trequartista, dove ha impressionato contro il Celtic, trovando un bellissimo gol di testa, e dove può dare maggiore solIdità e fisicità in un momento in cui la spia sembra essere accesa. Un trequartista che sa quasi di mezzala, come contro la Roma, dove entrato a gara in corsa è andato a dare una mano in mezzo per poi arrivarci a fare il trequartista. E dove ha sfiorato una rete da urlo, calciando da trequarti campo. Sintomo che di testa, Krunic, sta bene. Utilizzato sia da esterno che da mediano quando le assenze, in casa rossonera, erano tantissime, ora ritrova quello che non è il suo ruolo in senso assoluto ma è il suo ruolo in questo Milan. Lì dove ha fatto meglio. Lì dove ha trovato il suo unico gol milanista. Lì dove ha già dimostrato di poterci stare.

@AngeTaglieri88