Italia Markets closed

Plastic tax, Mineracqua: domani incontro imprese-lavoratori

Red

Roma, 4 dic. (askanews) - Un incontro negli stabilimenti d'Italia che imbottigliano acqua minerale naturale e di sorgente, giovedì 5 dicembre, per informare i lavoratori sull'impatto che la plastic tax avrà sul settore. E' l'iniziativa promossa da Mineracqua, Federazione Italiana delle Industrie delle Acque Minerali Naturali e delle Acque di Sorgente, alla vigilia dell'incontro programmato dal Governo con le categorie. L'incontro informativo tra i lavoratori e le direzioni aziendali avrà l'obiettivo di fare il punto su una misura che, secondo Mineracqua, potrebbe generare pesanti ripercussioni industriali e occupazionali. L'iniziativa vedrà il coinvolgimento diretto delle imprese associate, rappresentative di un settore che conta su circa 130 aziende (per oltre 250 marche) e impiega oltre 40 mila persone tra diretti e indiretti.

"Le imprese nostre associate incontreranno il 5 dicembre alle 11.00 i loro collaboratori per condividere informazioni importanti su una tassa ingiusta e non utile allo scopo. Al momento, sembra che il Governo sia orientato a un ridimensionamento di questa tassa: si è parlato di 50 centesimi, anziché 1 Euro/chilo. Ma ribadiamo fermamente la nostra posizione, continuando a chiedere che le plastiche riciclabili al 100% come il Pet - utilizzato da tutta l'industria delle acque minerali naturali e di sorgente - in linea con la Direttiva Ue sulle plastiche, non vengano tassate. Escludere dalla nuova imposta la plastica riciclata, e quella biodegradabile e compostabile è misura di per sé insignificante, dal momento che le cosiddette plastiche biodegradabili e compostabili non vengono né possono essere utilizzate per l'acqua minerale, per problematiche di sicurezza e per l'indisponibilità del materiale", ha dichiarato Ettore Fortuna, Vicepresidente di Mineracqua.