Italia markets closed
  • Dow Jones

    31.037,68
    +69,86 (+0,23%)
     
  • Nasdaq

    11.361,85
    +39,61 (+0,35%)
     
  • Nikkei 225

    26.107,65
    -315,82 (-1,20%)
     
  • EUR/USD

    1,0185
    -0,0085 (-0,83%)
     
  • BTC-EUR

    19.927,97
    -435,69 (-2,14%)
     
  • CMC Crypto 200

    440,15
    +4,62 (+1,06%)
     
  • HANG SENG

    21.586,66
    -266,41 (-1,22%)
     
  • S&P 500

    3.845,08
    +13,69 (+0,36%)
     

Pooh, call to action ai fan: i vostri video in un docufilm sulla band

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 26 mag. (askanews) -"Può una canzone cambiarti la vita?" è la domanda rivolta a tutti i fan dei Pooh con l'invito a realizzare video per raccontare i ricordi legati ad una canzone particolarmente importante per loro. Una vera e propria call to action per raccogliere volti, voci e racconti che diventeranno protagonisti del nuovo docufilm "POOH - Nell'Anima" prodotto da One More Pictures, in coproduzione con Toed, in collaborazione con Tamata e con Rai Documentari, dedicato alla storica band.

È stata presentata oggi a Cannes l'originale iniziativa che ha l'intento non solo di coinvolgere i fan in un importante progetto ma anche quello di far conoscere alle nuove generazioni quel modo di scrivere e sentire la musica molto più vicina a quella moderna di quanto si possa pensare.

"L'affetto che ha legato i Pooh ai loro fan è qualcosa di incredibile, forse di unico- ha esordito Manuela Cacciamani, produttrice di One More Pictures -. Per 50 anni intere generazioni li hanno accompagnati in un viaggio straordinario fatto di canzoni ed emozioni oltre le mode e i generi musicali. Ne sono testimonianza non solo i successi di vendita dei loro dischi ma anche la costante presenza nelle tantissime tournée che li hanno visti protagonisti lungo la penisola per cinque decenni. Ecco perché, insieme al desiderio di raccontare questa meravigliosa band, abbiamo voluto 'ricreare' questo legame con i fan attraverso la testimonianza e il racconto di come le canzoni hanno cambiato la loro vita. Scopriremo così che la loro musica non si è fermata e continua ancor oggi ad emozionare ragazze e ragazzi di tutte le età".

"Questo docu-film non è solo un omaggio a una delle band più iconiche della musica pop italiana, i cui brani hanno segnato un'epoca, ma vuole raccontarne il forte legame con il grande pubblico costruito negli anni - ha dichiarato Fabrizio Zappi, Direttore di Rai Documentari -. Per questo abbiamo sposato questo progetto trasversale all'insegna della contaminazione dei linguaggi che intende abbracciare il variegato pubblico della rete ammiraglia Rai in tutte le sue sfaccettature".

"La realizzazione di questo docufilm - ha spiegato Roby Facchinetti in occasione della presentazione a Cannes - è una grande opportunità di raccontare, ancora una volta la storia di musica e di vita di noi Pooh, che ha toccato molte generazioni. Ringrazio One More Picture e Rai Documentari per aver fortemente voluto questo progetto che, attraverso il racconto del patrimonio musicale e non dei Pooh, regalerà alle nuove generazioni una storia unica. Sono molto felice che anche dopo più di 50 anni dall'inizio della nostra avventura, ci sia la possibilità di dare continuità a tutto quello che abbiamo realizzato non solo per i nostri fan, ma anche e soprattutto per coloro che non hanno conosciuto la nostra lunga storia".

Nel corso della conferenza stampa è stata resa nota la modalità di partecipazione per i fan. È sufficiente uno smartphone per realizzare un video (anche in modalità selfie) della durata massima di un minuto per raccontare il ricordo più bello legato alla band. Il video potrà essere inviato dal 26 maggio al 30 giugno e andrà allegato nella sezione 'Call To Action' del sito di One More Picture: https://onemorepictures.com/call-to-action. Saranno scelti dalla produzione e dalla regia i video più significativi da inserire nel docufilm.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli