Italia Markets open in 2 hrs 19 mins

Pop Bari, fonti Mef: al vaglio decreto per potenziare Mediocredito

webinfo@adnkronos.com

Alla riunione del Consiglio dei Ministri di stasera, il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri ha illustrato i contenuti di uno schema di decreto che prevede il potenziamento delle capacità patrimoniali e finanziarie della Banca del Mezzogiorno-Mediocredito Centrale interamente controllata da Invitalia. E quanto spiegano fonti Mef dopo la decisione di Bankitalia di commissariare la popolare di Bari. 

L’incremento della dotazione patrimoniale della banca consentirà alla suddetta infatti, spiegano sempre le fonti, di operare quale banca di investimento che possa accompagnare la crescita e la competitività delle imprese. Nell’ambito e in linea con la suddetta missione, lo schema di decreto prevede l’attuazione di un primo aumento di capitale che consentirà a Mcc, insieme con il Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi (FITD) e ad eventuali altri investitori, di partecipare al rilancio della Banca Popolare di Bari (BPB). 

Il decreto con cui il governo sta studiando il potenziamento delle capacità patrimoniali e finanziarie della Banca del Mezzogiorno-Mediocredito Centrale interamente controllata da Invitalia, in merito alla vicenda della banca popolare di Bari, sarà sottoposto al prossimo Consiglio dei ministri "per la sua approvazione". Sono fonti del Mef a spiegarlo considerato che comune determinazione del governo è quella di "assumere tutte le iniziative necessarie a garantire la piena tutela degli interessi dei risparmiatori e a rafforzare il sistema creditizio a beneficio del sistema produttivo del Sud".