Italia Markets closed

Popolare Bari, Visco: offensive le accuse di condiscendenza

Bos-Glv-Rar

Brescia, 8 feb. (askanews) - Il governatore della Banca d'Italia, Ignazio Visco, respinge con forza ogni illazione riguardo alla correttezza dell'operato della banca centrale nella vicenda Popolare di Bari-Tercas e nega risolutamente qualunque forma di condiscendenza nei confronti dell'istituto pugliese. Ogni insinuazione di condiscendenza verso la Popolare di Bari "è non solo del tutto priva di fondamento ma anche offensiva", ha affermato Visco al congresso Assiom Forex.

In una lunga digressione fuori dal testo scritto, Visco ha detto: "Con riferimento alla funzione di supervisione svolta dalla Banca d'Italia, abbiamo letto di recente accuse di un'estrema condiscendenza nei confronti della Popolare di Bari o di conflitti d'interesse nell'operazione di estinzione creditoria nell'acquisizione di Tercas".

"Come chiarito in informazioni dettagliate - ha spiegato il governatore - le operazioni, note come credito di ultima istanza, sono state effettuate nel pieno e assoluto rispetto di stringenti regole che ci siamo dati proprio per evitare rischi quali quelli letti sui giornali. Era un intervento doveroso in favore di banche con problemi di liquidità ma non insolventi, queste operazioni non costituiscono rischi. Ipotizzare un conflitto d'interessi appare di difficile, anzi impossibile comprensione".