Italia markets open in 4 hours 46 minutes
  • Dow Jones

    30.046,24
    +454,97 (+1,54%)
     
  • Nasdaq

    12.036,79
    +156,15 (+1,31%)
     
  • Nikkei 225

    26.581,98
    +416,39 (+1,59%)
     
  • EUR/USD

    1,1909
    +0,0013 (+0,11%)
     
  • BTC-EUR

    15.922,49
    -104,49 (-0,65%)
     
  • CMC Crypto 200

    375,25
    +5,50 (+1,49%)
     
  • HANG SENG

    26.900,32
    +312,12 (+1,17%)
     
  • S&P 500

    3.635,41
    +57,82 (+1,62%)
     

Porsche: vendite 9 mesi -5%, consegnate 11mila Taycan

Lzp
·2 minuto per la lettura

Milano, 30 ott. (askanews) - Nei primi 9 mesi del 2020, Porsche ha registrato un risultato operativo di 2 miliardi di euro a fronte di ricavi pari a 19,4 miliardi di euro, mentre l'utile è risultato pari al 10,4% dei ricavi, in calo del 28% rispetto allo scorso anno. Dall'inizio dell'anno Porsche ha consegnato ai suoi clienti in tutto il mondo 191.547 vetture (-5%), di cui quasi un terzo (62.823) in Cina, dove la domanda si è ripresa rapidamente dopo il lockdown. Fra i modelli, nei nove mesi sono stati consegnati 25.400 esemplari della 911 (+1%), mentre la Taycan elettrica al 100% lanciata a settembre 2019 è stata consegnata a quasi 11.000 clienti. "Il nostro portafoglio prodotti, giovane e accattivante, piace ai clienti. Sono ottimista per quanto riguarda i prossimi mesi. La nuova 911 e la nostra sportiva a trazione elettrica, la Taycan, dimostrano palesemente la nostra forza innovativa, e le loro cifre di vendita hanno superato le nostre aspettative", ha dichiarato Oliver Blume, presidente del Cda di Porsche. Nonostante le difficili condizioni del mercato, Porsche conferma i piani di investimento da 15 miliardi di euro in digitalizzazione e elettrificazione nei prossimi 5 anni. "Anche se questo investimento riduce il nostro attuale risultato, a lungo termine contribuirà a garantire il futuro dell'azienda e i posti di lavoro", sottolinea Lutz Meschke, vicepresidente e membro del Cda di Porsche responsabile dell'area Finance e IT. Nonostante il difficile contesto Meschke conferma l'obiettivo strategico di arrivare a un utile sulle vendite del 15%. "A causa degli effetti della pandemia da Coronavirus, questo obiettivo non è realistico per il 2020 ma, grazie alla nostra strategia a lungo termine, contiamo di riuscire comunque a chiudere l'esercizio in corso con una percentuale di utile a doppia cifra".