Annuncio pubblicitario
Italia markets close in 57 minutes
  • FTSE MIB

    34.231,97
    +507,15 (+1,50%)
     
  • Dow Jones

    38.433,58
    +193,60 (+0,51%)
     
  • Nasdaq

    15.687,00
    +235,69 (+1,53%)
     
  • Nikkei 225

    37.552,16
    +113,55 (+0,30%)
     
  • Petrolio

    82,04
    +0,14 (+0,17%)
     
  • Bitcoin EUR

    62.480,74
    +430,83 (+0,69%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.439,17
    +24,41 (+1,72%)
     
  • Oro

    2.336,30
    -10,10 (-0,43%)
     
  • EUR/USD

    1,0708
    +0,0051 (+0,48%)
     
  • S&P 500

    5.066,46
    +55,86 (+1,11%)
     
  • HANG SENG

    16.828,93
    +317,24 (+1,92%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.990,55
    +53,70 (+1,09%)
     
  • EUR/GBP

    0,8599
    -0,0025 (-0,29%)
     
  • EUR/CHF

    0,9740
    +0,0026 (+0,27%)
     
  • EUR/CAD

    1,4622
    +0,0032 (+0,22%)
     

Poste chiude 2023 con ricavi, Ebit in aumento, propone cedola 0,8 euro

Il logo di Poste Italiane a Roma

ROMA (Reuters) - Poste Italiane ha archiviato il 2023 con un aumento dei ricavi del 5,4% su anno acirca 12 miliardi, grazie al contributo di pagamenti e servizi finanziari, e un Ebit record a 2,62 miliardi (+9,4%), in linea con la guidance.

Lo dice una nota sui risultati preliminari aggiungendo che l'utile netto è in crescita del 22,1% su base annua a 1,9 miliardi. Nella divisione Corrispondenza, Pacchi e Distribuzione la società ha raggiunto il break even di settore per l'esercizio 2023, in anticipo rispetto alle previsioni.

Alla luce di questi risultati, Poste intende proporre un dividendo per l'anno fiscale 2023 pari a 0,80 euro per azione, in crescita di circa il 13% rispetto alla proposta originaria di 0,71 euro, distribuendo agli azionisti dividendi totali per 1 miliardo (+23% rispetto al 2022).

Nel quarto trimestre, i ricavi sono cresciuti del 4,1% su anno a 3,186 miliardi, l'Ebit è stato pari a 515 milioni (+59,9%) e l'utile netto è salito a 411milioni.

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

"Sono certo che continueremo a crescere e a creare valore per tutti i nostri stakeholder e presenteremo il 20 marzo il nostro nuovo piano 2024-2028, inaugurando la fase successiva della storia di crescita di Poste Italiane", ha commentato l'AD Matteo Del Fante.

Il Cda ha nominato Giuseppe Lasco direttore generale.

(Francesca Piscioneri)