Italia markets open in 6 hours 14 minutes
  • Dow Jones

    34.200,67
    +164,67 (+0,48%)
     
  • Nasdaq

    14.052,34
    +13,54 (+0,10%)
     
  • Nikkei 225

    29.571,97
    -111,40 (-0,38%)
     
  • EUR/USD

    1,1975
    -0,0006 (-0,05%)
     
  • BTC-EUR

    47.297,32
    -3.866,37 (-7,56%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.279,49
    -112,22 (-8,06%)
     
  • HANG SENG

    28.969,71
    +176,61 (+0,61%)
     
  • S&P 500

    4.185,47
    +15,05 (+0,36%)
     

Poste fa dietrofront in Borsa, dividend payout non impatta con attese analisti

Titta Ferraro
·1 minuto per la lettura

Finale di giornata in rosso per Poste Italiane (-2% a 10,245 euro) dopo una prima reazione positiva al piano “2024 Sustain & Innovate” svelato oggi e che prevede ricavi in aumento a 12,7 miliardi nel 2024, con un tasso annuo di crescita annuo (Cagr) del 3%, grazie al contributo di tutti i segmenti di business. L’utile netto è visto in rialzo a 1,6 miliardi nel 2024, con un Cagr del 6% e un +33% rispetto al 2020. Poste indica una politica dei dividendi “competitiva e sostenibile”. Per il 2021 è atteso un dividendo per azione iniziale di 0,55 euro, in aumento del 14% rispetto al 2020 (payout ratio del 60%) e poi una crescita costante del 6% annuo al 2024. "Obiettivi 2024 sopra le attese a livello di fatturato, in linea su Ebit ed utile netto (ma di migliore qualità con M&P atteso a breakeven nel 2024 ed in utile dal 2025) mentre sono conservativi sul dividend payout (54% vs 60% exp)", commenta oggi Equita SIM che ha giudizio buy sui Poste con target price a 10,6 euro.