Italia markets close in 4 hours 51 minutes
  • FTSE MIB

    25.476,91
    +120,76 (+0,48%)
     
  • Dow Jones

    35.116,40
    +278,24 (+0,80%)
     
  • Nasdaq

    14.761,29
    +80,23 (+0,55%)
     
  • Nikkei 225

    27.584,08
    -57,75 (-0,21%)
     
  • Petrolio

    70,13
    -0,43 (-0,61%)
     
  • BTC-EUR

    31.956,79
    -791,05 (-2,42%)
     
  • CMC Crypto 200

    926,60
    -16,84 (-1,78%)
     
  • Oro

    1.817,00
    +2,90 (+0,16%)
     
  • EUR/USD

    1,1861
    -0,0007 (-0,06%)
     
  • S&P 500

    4.423,15
    +35,99 (+0,82%)
     
  • HANG SENG

    26.426,55
    +231,73 (+0,88%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.145,05
    +27,10 (+0,66%)
     
  • EUR/GBP

    0,8510
    -0,0015 (-0,17%)
     
  • EUR/CHF

    1,0727
    +0,0003 (+0,03%)
     
  • EUR/CAD

    1,4857
    -0,0013 (-0,08%)
     

Poste Italiane: ceduta partecipazione in Tink a Visa, realizzato 3,5 volte l'investimento iniziale

·1 minuto per la lettura

Poste Italiane, attraverso la sua controllata PostePay, ha venduto la partecipazione del 4,7% in Tink al Gruppo Visa, a seguito di un’offerta per l’acquisto del 100% del capitale azionario di Tink. Visa corrisponderà 1,8 miliardi per l’acquisto di Tink e Poste Italiane incasserà 3,5 volte il valore dell’investimento iniziale, pari a 22 milioni, nell’arco di 18 mesi. La plusvalenza al netto delle imposte è pari a circa 53 milioni. La partnership con Tink proseguirà, permettendo a Poste Italiane di beneficiare delle opportunità dell’open banking. L’operazione è soggetta all’autorizzazione da parte delle autorità regolamentari ed altre consuete condizioni di closing.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli