Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.970,73
    +112,55 (+0,49%)
     
  • Dow Jones

    33.761,05
    +424,38 (+1,27%)
     
  • Nasdaq

    13.047,19
    +267,27 (+2,09%)
     
  • Nikkei 225

    28.546,98
    +727,65 (+2,62%)
     
  • Petrolio

    91,88
    -2,46 (-2,61%)
     
  • BTC-EUR

    23.941,79
    -344,85 (-1,42%)
     
  • CMC Crypto 200

    574,64
    +3,36 (+0,59%)
     
  • Oro

    1.818,90
    +11,70 (+0,65%)
     
  • EUR/USD

    1,0257
    -0,0068 (-0,66%)
     
  • S&P 500

    4.280,15
    +72,88 (+1,73%)
     
  • HANG SENG

    20.175,62
    +93,19 (+0,46%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.776,81
    +19,76 (+0,53%)
     
  • EUR/GBP

    0,8457
    -0,0001 (-0,02%)
     
  • EUR/CHF

    0,9656
    -0,0058 (-0,60%)
     
  • EUR/CAD

    1,3100
    -0,0071 (-0,54%)
     

Poste, Sbarra (CISL): "Siete un modello di relazioni sul lavoro"

(Adnkronos) - In collaborazione con TGPoste.poste.it

“In Poste Italiane c’è una tradizione di relazioni sindacali e contrattuali responsabili – ha detto Luigi Sbarra in una intervista al TGPoste- “rafforzata anche dall’azione di un management di assoluto valore e di qualità che crede nella valorizzazione dell’enorme capitale umano di Poste Italiane. Una grande infrastruttura che può essere portata come modello, come esempio positivo e virtuoso di un Paese che vuole innovarsi cogliendo la sfida del cambiamento e della trasformazione attraverso relazioni sindacali responsabili e partecipative. Poste Italiane – ha proseguito il Segretario Generale della CISL - è un esempio che si sta inserendo con grande lucidità nel mercato della logistica assicurando tutele, diritti, rispetto del lavoro e della dignità della persona. Ecco perché pensiamo che questo modello di relazioni sindacali con Poste Italiane debba essere replicato, emulato e preso come riferimento”.

Sbarra ha poi commentato il Progetto Polis, presentato dall’Amministratore Delegato di Poste italiane Matteo Del Fante, che prevede nell’ambito del PNRR la realizzazione di un nuovo sportello unico per la fruizione dei servizi pubblici in modalità digitale nei comuni con meno di 15.000 abitanti e per la creazione di spazi di lavoro condivisi. “So che Poste Italiane ha in prospettiva un profilo di grande innovazione guardando anche al mercato del lavoro, con un importante progetto sul coworking. Questo significa impegnarsi si ina nuova organizzazione del lavoro ed anche formare e preparare le persone, migliorare le competenze e le professionalità. La parola magica è formazione”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli