Italia Markets closed

Poste sostiene le celebrazioni per i 700 anni di Dante Alighieri

Mlp

Roma, 10 gen. (askanews) - Poste Italiane offrirà il suo sostegno in occasione delle celebrazioni per i settecento anni dalla scomparsa di Dante Alighieri, padre della lingua italiana e uno dei più importanti simboli dell'Italia nel mondo, previste nel 2021.

Il contributo dell'azienda per sostenere la memoria e l'opera del sommo poeta in tutta Italia è stato annunciato dall'amministratore delegato, Matteo Del Fante, al ministro per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo, Dario Franceschini, nel corso di una cerimonia svoltasi presso la Sala Spadolini del ministero.

"Poste Italiane - ha commentato Franceschini - è la prima delle grandi realtà nazionali a impegnarsi nelle celebrazioni per i settecento anni dalla morte di Dante Alighieri che nel 2021 vedranno impegnato l'intero Paese nel ricordare uno dei padri della nostra lingua. Il sostegno di Poste ai piccoli comuni per il recupero di effigi e monumenti danteschi è emblematico di quanto sia diffuso l'amore verso un poeta universale tradotto in tutto il mondo. Questo primo passo inaugura una positiva collaborazione tra pubblico e privato in questa importante ricorrenza, alla quale sta lavorando da tempo il Comitato Nazionale presieduto da Carlo Ossola che nei prossimi mesi sarà chiamato a valutare gli oltre 320 progetti pervenuti".

"Dante Alighieri - ha detto Del Fante - è probabilmente la figura culturale più importante per la storia del nostro Paese ed esprime ancor oggi, e probabilmente lo farà in futuro per l'intera Europa, un baluardo culturale che non ha pari. Dunque non potevamo non cogliere l'occasione, sollecitata dal Ministro Franceschini, di collaborare alle iniziative che il nostro Paese metterà in campo per ricordare la memoria e la rilevanza, oggi ancor più che mai attuale, di Dante". (Segue)