Italia markets closed
  • FTSE MIB

    25.938,52
    -66,88 (-0,26%)
     
  • Dow Jones

    34.580,08
    -59,71 (-0,17%)
     
  • Nasdaq

    15.085,47
    -295,85 (-1,92%)
     
  • Nikkei 225

    28.029,57
    +276,20 (+1,00%)
     
  • Petrolio

    66,22
    -0,28 (-0,42%)
     
  • BTC-EUR

    42.897,22
    +79,34 (+0,19%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.367,14
    -74,62 (-5,18%)
     
  • Oro

    1.782,10
    +21,40 (+1,22%)
     
  • EUR/USD

    1,1317
    +0,0012 (+0,10%)
     
  • S&P 500

    4.538,43
    -38,67 (-0,84%)
     
  • HANG SENG

    23.766,69
    -22,24 (-0,09%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.080,15
    -27,87 (-0,68%)
     
  • EUR/GBP

    0,8550
    +0,0056 (+0,66%)
     
  • EUR/CHF

    1,0378
    -0,0019 (-0,18%)
     
  • EUR/CAD

    1,4528
    +0,0056 (+0,39%)
     

Poste, utile netto +14% a 401 milioni nel III trimestre, ricavi +7,3% a 2,8 mld

·3 minuto per la lettura

Utile netto in crescita del 14% a 401 milioni di euro ed Ebit in aumento del 18% a 566 milioni per Poste Italiane nel terzo trimestre dell'anno. Lo comunica la società. Sui nove mesi i dati sono rispettivamente +31% a 1,2 miliardi e +30% a 1,6 miliardi, "a conferma del successo dell'avanzamento del piano '23Si'". Crescita anche dei ricavi, che nel terzo trimestre aumentano del 7,3% a 2,8 miliardi e nei 9 mesi dell'11,7% a 8,4 miliardi. I costi totali sono stati pari a 2,2 miliardi nel terzo trimestre, +4,8% su anno, e pari a 6,8 miliardi nei primi nove mesi dell’anno, +8,1% rispetto allo stesso periodo del 2020), con i costi del personale in calo a fronte di una riduzione nel numero di fte e altri costi operativi che seguono le dinamiche di crescita del business.

Le attività finanziarie totali ammontano a 582 miliardi, superando gli obiettivi previsti dal piano '24Si' per il 2021, "grazie ad una solida raccolta in depositi e prodotti assicurativi multiramo del comparto vita". Il cda, nell'approvare i risultati, ha confermato la distribuzione di un acconto sul dividendo per il 2021 di 0,185 euro (+14%).

I ricavi da corrispondenza, pacchi e distribuzione per Poste Italiane nel terzo trimestre sono stati pari a 849 milioni di euro, in crescita del 9,0% su anno. Sui primi 9 mesi, il dato è in aumento del 18,9% a 2,7 miliardi di euro. Il risultato è stato raggiunto, spiega la società, grazie all’incremento dei ricavi da corrispondenza, riconducibile al recupero di volumi, al consolidamento di nexive e con ricavi da pacchi in crescita in tutti i segmenti. I ricavi lordi totali dei servizi finanziari sono stati pari a 1,5 miliardi nel terzo trimestre (+9,3%) e a 4,3 miliardi nei primi nove mesi dell’anno, (+4,4%), supportati da solide performance commerciali e da una gestione proattiva del portafoglio di investimento; i ricavi da servizi assicurativi sono stati pari invece a 406 milioni nel terzo trimestre del 2021, in calo del 10,4% su anno in linea con le previsioni, mentre sui 9 mesi sono risultati in crescita del 22,1% a 1,5 miliardi. I premi lordi complessivi hanno generato ricavi per 3,8 miliardi nel terzo trimestre, di cui nel comparto vita il 66% sono generati da prodotti multiramo. Infine, i ricavi da pagamenti e mobile sono stati pari nel trimestre a 220 milioni (+19,2%) e a 619 milioni nei primi nove mesi dell’anno (+18,6%), spinti dai pagamenti con carta e da un numero crescente di clienti nei servizi telco.

In base ai risultati, Poste Italiane ha rivisto al rialzo gli obiettivi di redditività per il 2021. Il gruppo prevede un Ebit pari a 1,8 miliardi di euro e un utile netto a 1,3 miliardi di euro.

Il commendo dell'ad - “Abbiamo conseguito solidi risultati, nel contesto di un continuo miglioramento dell'economia italiana, con tutte le nostre attività che hanno ripreso ancor più slancio nella crescita rispetto alla fase precedente la pandemia, a dimostrazione della validità del nostro modello di business diversificato. In questo scenario, restiamo concentrati sul bilanciamento tra l'efficienza dei costi e gli investimenti finalizzati a cogliere opportunità di crescita". Lo dice Matteo Del Fante, amministratore delegato e direttore generale di Poste Italiane, nel commentare i risultati del terzo trimestre e dei primi 9 mesi dell'anno.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli