Italia Markets closed

Prelievi all’estero troppo cari, come risparmiare sui costi aggiuntivi

Come risparmiare sui prelievi all'estero (Getty)

C’è chi sta già preparando la valigia. Le vacanze sono alle porte e per organizzare al meglio il viaggio, è bene valutare con attenzione tutte le voci di spesa. Anche quelle relative al prelievo di contanti all’estero. Quanto si paga? Dipende dalla banca, ma in alcuni casi le commissioni possono rendere più prelievi un costo non trascurabile nell’economia del viaggio. Ecco come risparmiare.

Un aiuto arriva dalla tecnologia

I conti bancari online sono più economici di quelli tradizionali. Le alternative fintech non mancano e possono rendere più light il viaggio, sia che la meta prescelta si trovi in area Euro, sia nel caso di una valuta diversa.

Il portafoglio digitale di Revolut

La società finanziaria nata da Nikolay Storonsky e Vlad Yatsenko, nel Regno Unito come portafoglio digitale, è diventata banca da poco. Revolut permette di azzerare i costi di cambio durante i soggiorni all’estero. La carta di credito, anche nella versione gratuita, si può usare per pagare in 150 valute al tasso di cambio interbancario. Inoltre si possono prelevare contanti senza commissioni fino a 200 euro al mese.

Transfertwise, l’alternativa

Fondata nel 2011 nel Regno Unito, Transfertwise offre diversi vantaggi. Il conto si apre gratuitamente, e si ottiene così un conto britannico, uno americano, uno europeo, uno australiano e uno neozelandese. Cinque conti per scambiarsi denaro senza commissioni. Occhio alla commissione sul tasso di conversione valutaria, che varia dallo 0,35 al 2,85 per cento.

N26, la banca tedesca sullo smartphone

I viaggiatori seriali già conosceranno N26, la banca tedesca che offre un conto interamente gestibile dallo smartphone. Si apre in pochi minuti e ogni prelievo nell’eurozona è gratuito. Nelle altre valute, invece, si deva pagare una commissione dell’1,7 per cento sulla somma richiesta. Hype, del gruppo Banca Sella, è la concorrente italiana. Il prelievo è gratuito in euro, ma c’è una commissione del 3 per cento sul tasso di cambio stabilito da Mastercard. Quindi, alla fine, si paga comunque.

Tutto gratis con CheBanca!

La versione retail di Mediobanca offre la possibilità di prelevare in tutto il mondo senza spendere nulla. Il conto Digital di CheBanca!, a differenza degli altri competitors, non prevede alcun costo per i prelievi effettuati in tutto il mondo, con la carta di debito gratuita. Nessuna sorpresa in vacanza e neanche al rientro a casa.

Leggi anche:

10 accessori tech per fare yoga

Il malware che indovina le password ascoltando la digitazione sul telefono

Libra, la valuta di Facebook suscita dubbi nelle autorità finanziarie di tutto il mondo