Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.586,88
    -58,96 (-0,26%)
     
  • Dow Jones

    32.803,47
    +76,65 (+0,23%)
     
  • Nasdaq

    12.657,55
    -63,03 (-0,50%)
     
  • Nikkei 225

    28.175,87
    +243,67 (+0,87%)
     
  • Petrolio

    88,53
    -0,01 (-0,01%)
     
  • BTC-EUR

    22.654,45
    -289,11 (-1,26%)
     
  • CMC Crypto 200

    533,20
    -2,02 (-0,38%)
     
  • Oro

    1.772,60
    -15,90 (-0,89%)
     
  • EUR/USD

    1,0187
    -0,0063 (-0,61%)
     
  • S&P 500

    4.145,19
    -6,75 (-0,16%)
     
  • HANG SENG

    20.201,94
    +27,90 (+0,14%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.725,39
    -29,21 (-0,78%)
     
  • EUR/GBP

    0,8431
    +0,0003 (+0,03%)
     
  • EUR/CHF

    0,9789
    +0,0006 (+0,06%)
     
  • EUR/CAD

    1,3164
    -0,0018 (-0,13%)
     

Premio Lef, consegnati i riconoscimenti al Cnel

(Adnkronos) - Consegnati al Cnel i premi Lef per tesi di laurea 2020-21. I riconoscimenti sono andati a Francesca Coluccia, Francesco Mula e Nadia Ricci. Alla cerimonia di premiazione sono intervenuti il professore di scienza delle finanze Alessandro Santoro, il direttore dell’Agenzia delle Entrate Ernesto Maria Ruffini, il presidente del Cnel Tiziano Treu, lex direttore dell’Agenzia Massimo Romano e il presidente di Lef Carlo Di Iorio. Santoro che è anche presidente della commissione sull’economia sommersa e sull’evasione ha tenuto una lectio magistralis su 'Obiettivi e strumenti per la riduzione del tax gap: il ruolo fondamentale dell’amministrazione fiscale'. Gli obiettivi di riduzione del tax gap di circa 3 punti percentuali indicati dal Pnrr, ha detto, "sono estremamente ambiziosi. Essi sono definiti in termini di riduzione della propensione al tax gap complessivo, ossia calcolata non solo con riferimento all’Iva, ma anche a tutte le altre imposte".

"La propensione al tax gap complessivo nel 2019 era pari al 18,5%. Secondo il Pnrr tale propensione andrà ulteriormente ridotta almeno al 17,6% entro il 2023, e soprattutto, almeno al 15,8% entro il 2024. Ciò implica che tra il 2019 e il 2024 dovrà essere conseguita una riduzione della propensione al tax gap complessivo di quasi 3 punti percentuali, di poco inferiore a quella (pari a 4 punti percentuali) registrata tra il 2014 e il 2019". Obiettivi per i quali diventa sempre più centrale il ruolo dell’amministrazione fiscale. Si tratta, ad avviso di Santoro, di aggredire l’evasione più difficile da contrastare. Perciò, è il suo ragionamento, 'diventa imprescindibile che l’amministrazione fiscale prosegua e intensifichi' il cambiamento di approccio puntando sempre più su un uso 'migliore e massivo dei dati' con l’obiettivo di incentivare l’adempimento spontaneo evitando di entrare in contenzioso con il contribuenti"”.

Un tema quello del rafforzamento dell’Agenzia delle Entrate sottolineato dal Direttore Ernesto Maria Ruffini che ha criticato con forza il blocco delle assunzioni praticato in questi anni che ha finito per portare a una carenza del personale pari a un terzo della pianta organica. "E’ bene - sottolinea Ruffini- che l’opinione pubblica sia consapevole che il fisco è al centro della nostra comunità. Perciò non investire sul fisco vuol dire non investire sulla comunità. L’Agenzia delle entrate è l’ente deputato alla corretta applicazione delle norme del sistema tributario che il legislatore si è dato. E’ un ente che ha una pianta organica di 44.000 persone considerando anche il Territorio. Al 31 dicembre del 2021 la pianta organica era effettivamente ricoperta per 29.000 posizioni. E ciò perché il legislatore ha scelto che la spending review si applicasse anche nei concorsi dell’Agenzia delle Entrate che è l’ente deputato a reperire le risorse che servono a tutti".

Il presidente del Cnel Tiziano Treu ha evidenziato l’impegno del Consiglio sui temi della riforma fiscale ricordando il lavoro fatto dalla commissione di esperti presieduta dal professor Franco Gallo. "Si tratta - rileva - di un lavoro che il Cnel mette a disposizione per ulteriori approfondimenti e confronti". Treu ha poi colto l’occasione per lanciare l’idea di una iniziativa comune tra il Cnel e Lef quando sarà presentato il lavoro della commissione di studio del Cnel: "potremmo insieme fare una verifica congiunta".

Il presidente di Lef Carlo Di Iorio, ha colto l’occasione per ricordare brevemente la figura di Lelio Violetti, autore del Rapporto Irpef che spesso è stato presentato in occasione del premio Lef. "Purtroppo da meno di un mese Lelio ci ha lasciato. Vogliamo perciò salutarlo oggi, in quella che è stata un po’ la sua sede naturale, certi che ci seguirà, ovunque egli si trovi".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli