Italia markets open in 3 hours 25 minutes
  • Dow Jones

    35.064,25
    +271,55 (+0,78%)
     
  • Nasdaq

    14.895,12
    +114,62 (+0,78%)
     
  • Nikkei 225

    27.744,24
    +16,14 (+0,06%)
     
  • EUR/USD

    1,1832
    -0,0006 (-0,05%)
     
  • BTC-EUR

    34.167,18
    +678,33 (+2,03%)
     
  • CMC Crypto 200

    995,93
    +20,03 (+2,05%)
     
  • HANG SENG

    26.117,01
    -87,68 (-0,33%)
     
  • S&P 500

    4.429,10
    +26,44 (+0,60%)
     

Presentata prima ricerca sul settore dei semi antichi in Italia

·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 7 lug. (askanews) - Presentata a Roma, la prima "Ricerca esplorativa sul settore dei semi antichi in Italia", accompagnata dal Manifesto degli intenti e delle azioni per i semi antichi italiani e le loro filiere e dal bollino dei valori MAMA SEEDS della filiera delle antiche sementi italiane e del mediterraneo voluti dal consorzio internazionale Avasim.

L'indagine fotografa il settore agroalimentare italiano in riferimento alle filiere delle antiche sementi autoctone. La ricerca ha evidenziato che il comparto dei semi antichi è sommerso, frastagliato, difficile da quantificare e apparentemente ancora sottosviluppato. Inoltre, tenendo conto dell'alto interesse che i consumatori italiani hanno espresso per i semi antichi, emerge quanto significativo sia il potenziale di crescita di questo settore. Tuttavia, l'attuale frammentazione della produzione e l'assenza di filiere che sappiano, con efficacia ed efficienza, mettere stabilmente in collegamento produzione, trasformazione, commercializzazione e promozione, rendono molto difficile se non impossibile uno sviluppo robusto in tale ambito.

"Questo rapporto ha una grande valenza soprattutto in questo momento storico: salvaguardare e valorizzare le antiche sementi della tradizione italiana e del Mediterraneo vuol dire preservare l'unicità delle nostre produzioni e, al tempo stesso, tutelarle da una standardizzazione globale con il rischio di omologazione. Il nostro futuro è legato al nostro passato. Il tema della loro tutela è quanto mai attuale, nella rinnovata consapevolezza che possano rendere il mondo sempre più sostenibile. L'unico modo per sostenere il nostro futuro, è tutelare il nostro passato", ha dichiarato Gian Marco Centinaio, Sottosegretario alle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali.

"Abbiamo deciso di fondare l'Alleanza per la Valorizzazione delle Antiche Sementi Italiane e del Mediterraneo, AVASIM,consorzio internazionale che accolga e aggreghi tutti gli attori delle filiere agroalimentari delle antiche sementi italiane. Il nostro obiettivo è quello di contribuire a ridurre la frammentazione della produzione e a istituire filiere in grado di sviluppare, produrre e promuovere un'ampia offerta di prodotti da semi antichi italiani nel nostro Paese e nel mondo", ha affermato Alessia Montani, neoPresidente di Avasim. Il consorzio ha redatto anche il primo Manifesto per i semi antichi italiani e le loro filiere. Il documento, presentato insieme al rapporto, rappresentato simbolicamente dal bollino MAMA SEEDS, individua gli intenti e le azioni per unire e compattare il comparto.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli