Italia markets closed
  • Dow Jones

    34.981,97
    +189,30 (+0,54%)
     
  • Nasdaq

    14.872,07
    +91,54 (+0,62%)
     
  • Nikkei 225

    27.728,12
    +144,04 (+0,52%)
     
  • EUR/USD

    1,1847
    +0,0004 (+0,04%)
     
  • BTC-EUR

    33.237,07
    -178,88 (-0,54%)
     
  • CMC Crypto 200

    982,06
    +6,16 (+0,63%)
     
  • HANG SENG

    26.204,69
    -221,86 (-0,84%)
     
  • S&P 500

    4.420,39
    +17,73 (+0,40%)
     

Prestiti: aumentano le richieste da parte delle famiglie, nel I semestre si torna ai livelli pre-Covid

·1 minuto per la lettura

Le richieste di prestiti da parte delle famiglie sono cresciute nel primo semestre dell'anno del +25,6% (rispetto al corrispondente periodo del 2020), tornando sui livelli del 2019 in virtù della dinamica positiva sia dei prestiti personali (+10,0%) sia, soprattutto, dei prestiti finalizzati (+38,4%). Nello specifico, nel mese di giugno le istruttorie registrate sul Sistema di Informazioni Creditizie gestite da CRIF sono complessivamente aumentate del +9,2%. A spingere questo deciso rimbalzo sono stati sia i prestiti finalizzati all’acquisto di beni e servizi, che nell’ultimo mese di osservazione hanno fatto segnare un +8,0%, che i prestiti personali, cresciuti del +11,1%. “La positiva performance delle richieste di prestiti da parte delle famiglie va letta come un naturale rimbalzo rispetto al corrispondente periodo del 2020, fortemente condizionato dall’esplosione dell’emergenza pandemica, sostenuto anche da un migliorato clima di fiducia e dal consolidamento della ripresa economica – commenta Simone Capecchi, Executive Director di CRIF -. Per il prosieguo dell’anno ci attendiamo un ulteriore consolidamento della domanda di credito ma le politiche di erogazione potrebbero farsi più selettive a fronte dell’atteso peggioramento della rischiosità del comparto nel momento in cui gli interventi straordinari e le misure di sostegno alle famiglie dovessero essere sospese”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli