Italia markets closed
  • Dow Jones

    34.272,46
    -596,91 (-1,71%)
     
  • Nasdaq

    14.550,00
    -419,97 (-2,81%)
     
  • Nikkei 225

    30.183,96
    -56,10 (-0,19%)
     
  • EUR/USD

    1,1686
    -0,0015 (-0,13%)
     
  • BTC-EUR

    35.311,11
    -1.843,98 (-4,96%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.017,48
    -39,66 (-3,75%)
     
  • HANG SENG

    24.500,39
    +291,61 (+1,20%)
     
  • S&P 500

    4.348,20
    -94,91 (-2,14%)
     

Preview payrolls: ecco perchè, comunque vada, Wall Street festeggerà (analisti)

·2 minuto per la lettura

Il rischio maggiore per il rally azionario è il tapering della Fed e i dati odierni sull'occupazione negli Stati Uniti potranno sostare le aspettative su una banca centrale più falco o più colomba. Il rapporto ADP di mercoledì ha rivelato che l'economia statunitense ha aggiunto solo 374 mila posti di lavoro privati ​​ad agosto rispetto agli oltre 600 mila previsti. Ma poiché non esiste una correlazione significativa tra le letture ADP e non farm payrolls su base mensile, non si possono escludere sorprese positive oggi. Il consenso sul sondaggio Bloomberg è di 750.000 nuovi posti di lavoro non agricoli aggiunti ad agosto. "Una deviazione significativa dal consenso potrebbe dare una sfumatura diversa alle aspettative della Fed prima della campana di chiusura settimanale", ricorda Ipek Ozkardeskaya, Senior Analyst di Swissquote, società svizzera leader nell'online banking e quotata alla Borsa di Zurigo. Una cifra forte, vicina a un milione per il secondo mese consecutivo, stimolerebbe l'idea che la Fed potrebbe iniziare a ridurre gli acquisti di obbligazioni già a novembre. Mentre una cifra morbida, idealmente sotto i 500mila, potrebbe ravvivare le colombe della Fed e spingere le aspettative di un tapering della Fed alla fine di quest'anno, o all'inizio del prossimo. "In entrambi i casi - argomenta l'esperto - potremmo vedere le azioni rivendicare nuovi record. I buoni dati sui posti di lavoro sono un segno di una forte ripresa economica e questa è una buona notizia per le imprese e i guadagni delle società. Mentre le cattive notizie sono una ragione per la Fed per mantenere una posizione politica morbida più a lungo, il che è ancora meglio in quanto la liquidità a basso costo fa un lavoro migliore (anche rispetto ai fondamentali) nello spingere ulteriormente le azioni. Pertanto, in entrambi i casi, ci sarà un lato positivo". Da monitorare oggi i volumi di scambio in quanto i dati sull'occupazione di oggi usciranno nel giorno in cui New York sta affrontando una delle peggiori catastrofi naturali della sua storia e lunedì Wall Street sarà chiusa per la Festa del lavoro degli Stati Uniti. "I volumi di scambio ridotti potrebbero portare a bruschi movimenti di prezzo tra le azioni sia in caso di sorprese positive che negative sul fronte dei dati", rimarca Ozkardeskaya.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli