Italia markets close in 6 hours 46 minutes
  • FTSE MIB

    25.568,09
    +205,07 (+0,81%)
     
  • Dow Jones

    34.935,47
    -149,03 (-0,42%)
     
  • Nasdaq

    14.672,68
    -105,62 (-0,71%)
     
  • Nikkei 225

    27.781,02
    +497,43 (+1,82%)
     
  • Petrolio

    73,06
    -0,89 (-1,20%)
     
  • BTC-EUR

    33.360,10
    -2.023,83 (-5,72%)
     
  • CMC Crypto 200

    964,77
    +14,87 (+1,57%)
     
  • Oro

    1.810,50
    -6,70 (-0,37%)
     
  • EUR/USD

    1,1888
    +0,0013 (+0,11%)
     
  • S&P 500

    4.395,26
    -23,89 (-0,54%)
     
  • HANG SENG

    26.235,80
    +274,77 (+1,06%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.120,18
    +30,88 (+0,76%)
     
  • EUR/GBP

    0,8541
    +0,0005 (+0,06%)
     
  • EUR/CHF

    1,0762
    +0,0019 (+0,18%)
     
  • EUR/CAD

    1,4819
    +0,0018 (+0,12%)
     

Previsioni Brent: Sfruttare l’Aumento del Prezzo mentre le Scorte Diminuiscono

·2 minuto per la lettura

Il prezzo del Brent è sensibilmente aumentato durante le sessioni dell’Asia e del Pacifico di oggi 22 giugno, raggiungendo il primo target intermedio a 75,50 $ al barile, vicino ai massimi di due anni e mezzo. I prezzi del Brent stanno cavalcando il vento a favore di una forte prospettiva di ripresa poiché l’OPEC + (i maggiori paesi produttori di petrolio greggio) stanno iniziando a prendere in considerazione l’idea di allentare ulteriormente i tagli alla produzione ad agosto per soddisfare la crescente domanda di greggio. Il mercato sembra essere fiducioso sulle previsioni rialziste del Brent in quanto una forte ripresa economica negli Stati Uniti e in Europa potrebbe giustificare gli ulteriori aumenti della produzione in un contesto di condizioni di offerta più restrittive.

La produzione di petrolio ancora lontano dai livelli pre-Covid

I paesi produttori hanno ridotto la produzione di oltre 5 milioni di barili al giorno dallo scoppio della pandemia dato il calo drastico della domanda globale di energia. Durante la riunione di aprile, l’OPEC + ha deciso di aumentare gradualmente i tagli alla produzione di 2,15 milioni di barili al giorno dal mese di maggio a quello di luglio, visto che la domanda è salita bruscamente.

Tuttavia, la produzione (che influisce sulle previsioni del Brent) rimane significativamente al di sotto dei livelli pre-Covid nonostante l’aumento dei prezzi. Difatti, la produzione totale si è attestata intorno ai 25 milioni di barili al giorno per i primi sei mesi del 2021, rispetto a una media a cinque anni di 30 milioni di barili al giorno. Intanto, si è assistito ad un prezzo del Brent più che raddoppiato da novembre 2020 (partendo da 36,39 $) e al momento vengono scambiati vicino ai massimi del 2019.

Analisi Tecno-Grafica e previsioni del Brent

Al momento della scrittura la quotazione del Brent vola a 75,61 $ al barile (+1,23% dalla giornata di ieri 22 giugno); e sembra non voglia ancora fermarsi.

Dopo aver raggiunto in poco più di 2 settimane il primo target intermedio a 75,50 $, non è da escludere una continuazione delle previsioni rialziste del Brent ma attenzione per quanto riguarda l’entrata a mercato. Probabilmente il prezzo risentirà del target intermedio e potrebbe iniziare una breve fase ribassista e subito dopo riprendere la fase long. Possibile fine ritracciamento nella zona psicologica (supporto) a72 $.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli