Italia markets close in 7 hours 40 minutes
  • FTSE MIB

    25.095,62
    -200,78 (-0,79%)
     
  • Dow Jones

    35.144,31
    +82,76 (+0,24%)
     
  • Nasdaq

    14.840,71
    +3,72 (+0,03%)
     
  • Nikkei 225

    27.970,22
    +136,93 (+0,49%)
     
  • Petrolio

    71,61
    -0,30 (-0,42%)
     
  • BTC-EUR

    31.390,11
    -1.279,79 (-3,92%)
     
  • CMC Crypto 200

    875,33
    -40,16 (-4,39%)
     
  • Oro

    1.798,60
    -0,60 (-0,03%)
     
  • EUR/USD

    1,1783
    -0,0025 (-0,21%)
     
  • S&P 500

    4.422,30
    +10,51 (+0,24%)
     
  • HANG SENG

    25.038,32
    -1.154,00 (-4,41%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.066,77
    -35,82 (-0,87%)
     
  • EUR/GBP

    0,8546
    +0,0007 (+0,09%)
     
  • EUR/CHF

    1,0800
    -0,0008 (-0,08%)
     
  • EUR/CAD

    1,4832
    +0,0025 (+0,17%)
     

Previsioni del petrolio – Greggio in cerca di un’area di valore

·3 minuto per la lettura

I futures sul petrolio greggio Brent degli Stati Uniti West Texas Intermediate e di riferimento internazionale sono scambiati quasi invariati martedì dopo le forti vendite di ieri. La forte pressione di vendita sembra essersi attenuata da un giorno all’altro poiché i trader hanno guardato a un mercato fisico ristretto per compensare alcune preoccupazioni sull’impatto sulla domanda di un aumento delle infezioni da COVID-19 e di una maggiore offerta OPEC+.

Alle 09:55 GMT, i futures sul petrolio greggio WTI di settembre vengono scambiati a $ 66,35, invariati e il petrolio greggio Brent di settembre è a $ 68,72, in rialzo di $ 0,10 o +0,15%.

Nonostante le dimensioni del sell-off di lunedì, alcune delle mosse sono state effettivamente strutturate e ordinate. L’OPEC+ ha accettato di aumentare la produzione e i prezzi sono diminuiti. Non c’era niente di drammatico nella mossa. Non ci sono state sorprese. Era pura domanda e offerta. La prospettiva di una maggiore offerta ha abbassato i prezzi.

Alcune delle vendite sono state alimentate dalle preoccupazioni sulla domanda futura poiché i commercianti iniziano a valutare la possibilità di un rallentamento dell’economia globale a causa di un altro focolaio di coronavirus. Questa mossa faceva parte della volatilità perché rappresenta incertezza. Quando c'è incertezza, i lunghi si liquidano, gli speculatori diventano corti e i sell-stop lo ottengono.

Parte della pressione di vendita è stata alimentata dal dumping di altre attività come le azioni. Quando le azioni precipitano inaspettatamente più del previsto, alcuni hedge fund ricevono richieste di margini. Per pagare la richiesta di margine, alcuni avevano bisogno di vendere posizioni redditizie nel petrolio greggio per raccogliere denaro. Questa vendita “extra” potrebbe aver contribuito alla correzione altrimenti normale.

Quindi, prima di entrare in modalità panico, prenditi il tempo per analizzare ciò che sta accadendo sul mercato.

La quota di fornitura è nota. L’OPEC+ ci ha detto quanto aumenterà la produzione e quando lo farà. Alla luce di queste cifre, i commercianti di petrolio greggio professionisti hanno apportato i loro adeguamenti dei prezzi.

La parte della domanda dell’equazione è un’incognita. Prima dei nuovi scoppi di COVID, l’OPEC, l’AIE e l’EIA prevedevano un aumento della domanda man mano che l’economia globale si riprendeva dalla pandemia. Ora che le infezioni sono di nuovo in aumento e nessuno è sicuro di dove sia la fine, è difficile prevedere esattamente dove si posizionerà la domanda alla fine dell’anno, ad esempio. Piuttosto che provare a indovinare, alcuni trader ritengono che la cosa migliore da fare sia liquidare e rientrare in seguito a prezzi più bassi.

Alla fine della scorsa settimana, Goldman Sachs ha tagliato le sue previsioni di crescita per il 2021 per diverse importanti economie del sud-est asiatico a causa dell’aumento delle infezioni da COVID-19. È probabile che le nuove ondate di virus e le restrizioni più severe “pesano significativamente di più” sulla crescita nella seconda metà del 2021 di quanto si pensasse in precedenza, hanno affermato gli economisti.

Previsioni giornaliere

È probabile che i prezzi rimarranno sotto pressione e i guadagni probabilmente saranno limitati fino a quando i futures WTI e Brent non raggiungeranno un’area di valore. In questo momento, i trader stanno cercando di capire dove si trova il valore. Usando i nuovi numeri di offerta dell’OPEC+, probabilmente hanno un’idea di dove si trovi, ma dati i numeri in aumento di COVID, questa area di valore potrebbe essere troppo alta poiché gli investitori cercano di accertare l’entità del danno alla domanda. Questo è il motivo per cui è probabile che i trader vendano rally nel breve termine.

Probabilmente sapremo dove la domanda e l’offerta si bilanciano quando WTI e Brent inizieranno a costruire una base di supporto.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli