Italia Markets open in 4 hrs 54 mins

Previsioni giornaliere fondamentali del prezzo dell’oro – I trader rialzisti hanno bisogno dell’aiuto delle banche centrali per sostenere il rally

James Hyerczyk

Mercoledì i futures sull’oro sono scambiati in ribasso poiché la propensione al rischio è migliorata dopo che la Cina ha riportato il numero più basso di nuovi casi di coronavirus dallo scorso gennaio. Il mercato sta anche subendo pressioni dopo che il principale consulente medico cinese sull’epidemia di coronavirus ha affermato che l’epidemia potrebbe raggiungere il picco questo mese.

L’oro è stato anche messo sotto pressione dai commenti del presidente della Federal Reserve Jerome Powell, che ha detto martedì che è improbabile che la banca centrale americana cambi i tassi di interesse nel breve termine. Con rischi come l’incertezza della politica commerciale in calo e la stabilizzazione della crescita globale, Powell ha segnalato di non aver motivo di adeguare i tassi di interesse statunitensi, a meno che i nuovi sviluppi non causino una “rivalutazione materiale” delle prospettive attuali.

Alle 08:39 GMT, l’oro di Aprile Comex è scambiato a $ 1566,70, in calo di $ 3,40 o -0,22%.

La RBNZ esclude la possibilità di riduzione del tasso

In un altro colpo ai trader rialzisti dell’oro, scommettendo sulla debolezza dell’economia globale, la Reserve Bank of New Zealand (RBNZ) ha tenuto i tassi ai minimi storici mercoledì, come previsto, ma sembrava più fiduciosa sulle prospettive economiche e ha lasciato cadere i precedenti riferimenti alla possibilità di tagli futuri, facendo salire vertiginosamente le vendite Neozelandesi.

Alla sua prima riunione dell’anno, la RBNZ ha segnalato nuovi rischi per l’economia dall’epidemia di coronavirus in Cina, ma si aspettava che qualsiasi impatto fosse limitato.

Mentre la RBNZ ha mantenuto i tassi all’1% come previsto in un sondaggio di Reuters sugli economisti, la dichiarazione ha omesso una linea utilizzata nelle precedenti dichiarazioni politiche che avrebbe aggiunto ulteriore stimolo monetario, se necessario. Ha inoltre prodotto commenti sensibilmente più ottimistici sull’occupazione e sui prezzi al consumo.

La banca centrale ha anche aumentato il percorso di previsione per i tassi quest’anno all’1%, dallo 0,9% in precedenza, eliminando la possibilità di un taglio.

Powell della Fed dice che l’Economia è in buon momento, allerta per il Coronavirus

Il presidente della Federal Reserve Jerome Powell ha dichiarato martedì al Congresso che l’economia statunitense è in una buona posizione, anche se ha citato la potenziale minaccia del coronavirus in Cina e le preoccupazioni per la salute a lungo termine dell’economia.

Con rischi come l’incertezza della politica commerciale in calo e la stabilizzazione della crescita globale, “troviamo l’economia degli Stati Uniti in un ottimo posto, con buoni risultati”, ha dichiarato Powell al Comitato dei servizi finanziari della Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti. L’espansione economica degli Stati Uniti, giunta alla sua undicesima annata, è la più lunga mai registrata.

“Non vi è alcun motivo per cui l’espansione non possa continuare”, ha affermato, ribadendo l’opinione della banca centrale secondo cui l’attuale intervallo obiettivo per i costi di finanziamento a breve termine, tra l’1,50% e l’1,75%, è “appropriato” per mantenere l’espansione traccia.

I funzionari cinesi pensano che l’epidemia mortale di coronavirus potrebbe essere contenuta entro Aprile

Zhong Nanshan, primo consigliere medico cinese in merito all’epidemia di coronavirus, ha detto martedì che un certo numero di nuovi casi sta cadendo in alcune province e prevede che l’epidemia raggiungerà il picco questo mese.

“Spero che questo focolaio o questo evento possano essere finiti in qualcosa come aprile”, ha detto a Reuters Zhong, ed epidemiologo la cui precedente previsione di un picco precedente si è rivelata prematura.

Previsioni giornaliere

Non è il coronavirus che guida i prezzi dell’oro, è la probabilità di una recessione che sta spostando i prezzi. Il peggioramento delle condizioni del coronavirus rallenterà la crescita economica in Cina. Questo alla fine si diffonderà nell’economia globale. In tal caso, aumenteranno le possibilità di una recessione globale, le banche centrali saranno incoraggiate a compiere mosse che potrebbero far salire il prezzo dell’oro.

Tuttavia, non siamo ancora del tutto lì, se credi alla notizia. Sebbene gli analisti stiano indicando un’economia più debole in Cina, non sono pronti a introdurre la parola “R”, quindi fino a quando non lo faranno, l’oro avrà difficoltà a sostenere un rally.

Il presidente della Fed Powell ha parlato dell’economia USA. Il governatore della RBNZ Orr sembrava fiducioso che l’economia della Nuova Zelanda fosse sulla strada della ripresa. Powell ha affermato che i tassi rimarranno costanti e Orr ha ridotto le possibilità di un taglio dei tassi quest’anno.

La variabile rimane l’impatto economico del coronavirus ed entrambi i leader delle banche centrali hanno suggerito di aver ancora bisogno di più tempo per determinare se esiste un problema grave. L’oro avrà difficoltà a riprendersi fintanto che le Banche Centrali non avvertiranno la minaccia dal virus.

 

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE: