Italia Markets closed

Previsioni giornaliere fondamentali del prezzo del petrolio – Quadro ottimistico Offerta/domanda; A basso volume più grande preoccupazione per i commercianti

James Hyerczyk

I futures sul petrolio greggio intermedi e benchmark internazionale del Texas occidentale degli Stati Uniti pubblicano giovedì risultati lateralmente verso il basso, mentre si aggirano intorno ai massimi di tre mesi mentre l’annuncio dell’accordo commerciale USA – Cina della scorsa settimana continua a fornire speranza per una forte crescita della domanda globale.

Alla fine dell’anno, le maggiori preoccupazioni per i commercianti non sono l’impatto della guerra commerciale sull’economia globale, la Brexit o una recessione degli Stati Uniti, ma piuttosto il sottile volume degli scambi. I commercianti hanno osservato che nemmeno la nuova impeachment del presidente Trump da parte della Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti ha scosso i mercati petroliferi.

Alle 10:15 GMT, il greggio WTI di febbraio è a $ 60,84, in calo di $ 0,02 o -0,03% e il greggio di febbraio Brent è a $ 66,15, in calo di $ 0,02 o – 0,02%.

Rapporto settimanale sulle scorte della U.S. Energy Information Administration

Mercoledì scorso, l’EIA ha riferito che le forniture di greggio statunitensi sono diminuite di 1,1 milioni di barili per il fine settimana del 13 dicembre. I commercianti stavano cercando un calo da 1,5 a 2,5 milioni di barili durante il periodo.

I dati EIA hanno anche mostrato aumenti di approvvigionamento di 2,5 milioni di barili di benzina e 1,5 milioni di barili di distillati. La fornitura di benzina dovrebbe salire a 2,4 milioni di barili e si prevede che l’inventario dei distillati sia aumentato di 600.000 barili.

Rapporto settimanale sulle scorte dell’American Petroleum Institute

Martedì l’API ha riferito di una build di inventario a sorpresa del petrolio greggio di 4,7 milioni di barili per il fine settimana del 13 dicembre. Gli analisti si aspettavano un prelievo di 1,288 milioni di barili.

Dopo lo spostamento di inventario segnalato martedì, l’inventario netto si è spostato finora quest’anno a una costruzione di 3,22 milioni di barili nelle ultime 51 settimane, utilizzando i dati API, secondo Oilprice.com.

L’API ha anche riportato un’enorme build di 5,6 milioni di barili di benzina per il fine settimana del 13 dicembre, rispetto alle stime degli analisti di una versione più piccola di 2,178 milioni di barili per la settimana.

Gli inventari di distillati hanno visto una grande costruzione di 3,7 milioni di barili durante la settimana, mentre gli inventari di Cushing sono diminuiti di 300.000 barili.

L’OPEC e gli alleati concordano tagli di produzione più profondi

Due settimane fa, l’OPEC e altri produttori non-OPEC come la Russia hanno concordato di approfondire i tagli alla produzione di ulteriori 500.000 barili al giorno (bpd) dal 1 gennaio in aggiunta alle precedenti riduzioni di 1,2 milioni di barili al giorno.

Aspettative di crescita della domanda ottimistiche

Dato l’accordo commerciale tra gli Stati Uniti e la Cina, i commercianti sono diventati più ottimisti sull’aumento della domanda futura. Queste aspettative stanno contribuendo a compensare parte del ribasso dai dati di inventario API, migliorando al contempo il valore dei dati EIA.

Previsioni giornaliere

Gli acquirenti speculativi hanno aumentato i prezzi per settimane, sperando in tagli all’offerta e in un accordo commerciale. Il basso volume pre-festivo potrebbe indurre questi acquirenti a ridurre i loro piani, quindi non essere sorpreso dalla presa di profitto. Inoltre, alcuni trader mettono in dubbio il valore, che potrebbe essere un altro motivo per alleggerire il lato lungo e giocare per una pausa in un’area di valore.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE: