Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.178,80
    +171,40 (+0,78%)
     
  • Dow Jones

    30.218,26
    +248,74 (+0,83%)
     
  • Nasdaq

    12.464,23
    +87,05 (+0,70%)
     
  • Nikkei 225

    26.751,24
    -58,13 (-0,22%)
     
  • Petrolio

    46,09
    +0,45 (+0,99%)
     
  • BTC-EUR

    15.751,00
    +35,23 (+0,22%)
     
  • CMC Crypto 200

    365,19
    -14,05 (-3,71%)
     
  • Oro

    1.842,00
    +0,90 (+0,05%)
     
  • EUR/USD

    1,2127
    -0,0022 (-0,18%)
     
  • S&P 500

    3.699,12
    +32,40 (+0,88%)
     
  • HANG SENG

    26.835,92
    +107,42 (+0,40%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.539,27
    +22,17 (+0,63%)
     
  • EUR/GBP

    0,9019
    -0,0006 (-0,07%)
     
  • EUR/CHF

    1,0811
    -0,0009 (-0,08%)
     
  • EUR/CAD

    1,5490
    -0,0127 (-0,81%)
     

Previsioni giornaliere fondamentali sul prezzo del petrolio: timori di eccesso di offerta alimentati dal rapporto API ribassista; EIA a pronta

James Hyerczyk
·3 minuto per la lettura

Mercoledì i futures sul petrolio greggio US West Texas Intermediate e sul benchmark internazionale Brent sono sotto pressione poiché i venditori sono tornati dopo la sospensione di un giorno di ieri. I mercati hanno rinunciato ai guadagni di ieri all’inizio della sessione poiché un’impennata delle scorte di greggio statunitensi e l’aumento delle infezioni da coronavirus negli Stati Uniti e in Europa hanno alimentato i timori di un eccesso di offerta e di una domanda di carburante più debole.

Alle 09:49 GMT, il petrolio greggio WTI di dicembre viene scambiato a $ 38,00, in calo di $ 1,57 o -3,97% e il petrolio greggio di dicembre Brent è a $ 39,90, in calo di $ 1,30 o -3,16%.

Rapporto settimanale sulle scorte dell’American Petroleum Institute

L’API ha riportato martedì una build più grande del previsto nelle scorte di petrolio greggio di 4,577 milioni di barili per il fine settimana del 23 ottobre. Gli analisti avevano previsto un inventario molto più piccolo di 1,11 milioni di barili.

L’API ha anche riportato una crescita a sorpresa nelle scorte di benzina di 2,252 milioni di barili di benzina per il fine settimana del 23 ottobre, rispetto all’estrazione di 1,622 milioni di barili della settimana precedente. Gli analisti avevano stimato un pareggio di 2,0 milioni di barili per la settimana.

Le scorte di distillati sono diminuite di 5,333 milioni di barili durante la settimana, rispetto all’estrazione di 5,983 milioni di barili della scorsa settimana, mentre le scorte di Cushing sono aumentate di 136.000 barili.

La produzione di petrolio negli Stati Uniti è diminuita in modo significativo la scorsa settimana, aumentando il divario tra questa settimana e il massimo storico di quest’anno a 3,2 milioni di barili al giorno. Secondo l’Energy Information Administration (EIA), la produzione di petrolio degli Stati Uniti si attesta attualmente a 9,9 milioni di barili al giorno.

Previsioni giornaliere

Martedì i prezzi del greggio WTI e Brent hanno chiuso al rialzo nonostante il previsto calo della domanda a causa di una serie di fattori. I fattori ribassisti di questa settimana includono un aumento della produzione di petrolio nel produttore dell’OPEC Libia e un aumento dei casi COVID-19 negli Stati Uniti, in Europa e in Russia.

Un altro uragano nel Golfo del Messico ieri ha contribuito a produrre un aumento dei prezzi, ma la reazione è apparsa attenuata poiché le previsioni hanno iniziato a mostrare che la tempesta avrebbe mancato i principali impianti di produzione.

“Una recrudescenza dei casi di COVID-19 in Europa e Nord America ha interrotto la ripresa della domanda”, ha detto ANZ Research in una nota.

“Se le condizioni di mercato peggiorano, (OPEC +) non avrà altra scelta che ritardare l’aumento delle quote di un mese o due nella riunione del 1 dicembre”, ha detto ANZ.

Il presidente russo Vladimir Putin ha indicato la scorsa settimana che potrebbe accettare di estendere le riduzioni della produzione di petrolio OPEC +.

Sembra che i prezzi continueranno a diminuire fino a quando l’OPEC + non deciderà di non poter sopportare il dolore. Non credo che nessuno possa controllare la ripresa della domanda in questo momento, ma la produzione può essere controllata e questo potrebbe essere sufficiente per fornire supporto a breve termine.

Il rapporto settimanale sulle scorte di oggi dell’Energy Information Administration (EIA) dovrebbe mostrare una build di 1,5 milioni di barili. Tuttavia, sono i numeri di benzina e distillati che probabilmente attireranno maggiormente l’attenzione dei commercianti.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE: