Italia Markets closed

Previsioni giornaliere fondamentali sul prezzo del petrolio: la domanda di petrolio resta difficile poiché la pandemia limita i viaggi

James Hyerczyk
·3 minuti per la lettura

Venerdì i futures sul petrolio greggio U.S. West Texas Intermediate e benchmark internazionale Brent sono in rialzo, ma sono ancora fissati per un calo settimanale a causa delle crescenti preoccupazioni sull’impatto sulla domanda di carburante di una diffusa recrudescenza delle infezioni da coronavirus, nonché di alcune preoccupazioni per il probabile ritorno delle esportazioni dalla Libia.

Alle 07:31 GMT, i futures sul petrolio greggio WTI di dicembre vengono scambiati a $ 40,77, in rialzo di $ 0,19 o + 0,47% e il Brent di dicembre è a $ 42,68, in rialzo di $ 0,22 o + 0,52%.

Il petrolio greggio statunitense è sulla buona strada per un calo di circa il 2% e il Brent si sta dirigendo verso un calo di quasi il 3% questa settimana. Entrambi i benchmark sono anche diretti a un calo mensile, che sarebbe il primo per il Brent in sei mesi.

Panoramica della domanda

“Le prospettive per la domanda di petrolio rimangono difficili poiché le prospettive di nuove restrizioni alla mobilità continuano ad aumentare”, ha affermato ANZ Research in una nota.

La domanda di carburante negli Stati Uniti rimane sotto pressione poiché la pandemia limita il viaggio. La media di quattro settimane della domanda di benzina la scorsa settimana è stata del 9% inferiore a un anno prima, i dati del governo hanno mostrato mercoledì. È probabile che la domanda si indebolirà nel breve termine perché l’aumento del numero di coronavirus sta rallentando la ripresa economica.

Negli Stati Uniti, che hanno il più alto numero di vittime della pandemia di coronavirus ed è il più grande consumatore di petrolio del mondo, le richieste di disoccupazione sono aumentate inaspettatamente la scorsa settimana, suggerendo che una ripresa economica sta scoppiettando e spingendo verso il basso la domanda di carburante.

A livello globale, in altre parti del mondo, la situazione sta peggiorando ulteriormente. Gli aumenti giornalieri delle infezioni da coronavirus stanno raggiungendo i record e vengono introdotte nuove restrizioni che probabilmente limiteranno i viaggi e la domanda di carburante.

Mentre la maggior parte dei trader sta monitorando le situazioni in Europa e in Asia, ci sono sviluppi ribassisti anche in India. Secondo i rapporti, il volume delle raffinerie di petrolio greggio ad agosto è diminuito del 26,4% rispetto a un anno fa, il massimo in quattro mesi, poiché la domanda di carburante è diminuita perché l’aumento dei casi di coronavirus ha ostacolato l’attività industriale e di trasporto.

Restano i problemi di fornitura globale

Sebbene l’OPEC + stia facendo del suo meglio per ridurre l’offerta globale con i suoi massicci tagli alla produzione, e potrebbe fare di più se richiesto, potrebbe esserci un problema se la Libia dovesse portare più petrolio sul mercato.

In Libia, giovedì una petroliera stava caricando merci da uno dei tre terminal libici che sono stati riaperti nei giorni scorsi e si prevede che altri carichi saranno sollevati nei prossimi giorni. Può sembrare ribassista in superficie, ma gli analisti si chiedono quanto velocemente il paese potrebbe aumentare l’offerta.

Previsioni giornaliere

Fondamentalmente, questa settimana non ha mostrato grandi cambiamenti. I problemi della domanda stanno tenendo sotto controllo i prezzi e l’OPEC + fornisce supporto. Ciò suggerisce un commercio rangebound nel breve termine come abbiamo visto nel periodo da luglio ad agosto, tranne che a livelli di prezzo inferiori.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE: